Esof 2020, Trieste Capitale europea della Scienza: il programma

Trieste diventa Capitale europea della Scienza con l'Esof 2020: date, programma e ospiti della manifestazioni che va in scena dal 2 al 6 settembre

Trieste

Trieste Capitale Europea della Scienza: la città, dal 2 al 6 settembre, ospita l’edizione 2020 di Esof, l’EuroScience Open Forum, la più importante manifestazione continentale focalizzata sul dibattito tra scienza, tecnologie, società e politica.

Il Porto Vecchio del capoluogo giuliano fa da sfondo all’evento inizialmente programmato per il mese di luglio e poi rimandato a causa dell’emergenza Coronavirus. Nei cinque giorni della manifestazione sono previsti più di 150 eventi e oltre 700 speaker. Verrà dato ampio spazio alle sessioni online e ai temi legati alla diffusione del Covid-19.

L’Esof 2020 è stato rinnovato e modellato in base alle norme di sicurezza imposte dalla pandemia. Nel Porto Vecchio di Trieste ci saranno meno relatori rispetto alle edizioni passate: molti si collegheranno da remoto invece che presenziare fisicamente all’evento.

Il programma della manifestazione è diviso in tre filoni principali: Science Programme è dedicato alla scienza di frontiera e alle sue implicazioni nella società moderna, Science to Business è incentrato sui rapporti tra la scienza e le imprese, mentre Science to Carreers approfondisce le dinamiche relative alle opportunità lavorative del futuro.

Al centro dell’agenda dell’EuroScience Open Forum 2020 di Trieste, dove è stata avvistata la più grande medusa del Mar Mediterraneo, ci saranno alcuni tra i temi più attuali come i cambiamenti climatici, la transizione a un’economia sempre più green e il passaggio dalle fonti di energia fossili a quelle rinnovabili.

Tanto spazio, naturalmente, anche all’emergenza Coronavirus: si parlerà delle implicazioni sanitarie, economiche e comunicative del Covid-19 attraverso una serie di incontri tra la comunità scientifica e le figure della politica.

Altri panel tratteranno i temi legati all’impatto dei super computer e dell’intelligenza artificiale sulla nostra società. Si parlerà anche della ricerca farmacologica di frontiera che utilizza principi attivi di origine naturale e dell’importanza di creare un hub europeo dedicato alle scienze della vita.

La manifestazione vede la presenza di tanti speaker di rilievo come il matematico Alessio Figalli, vincitore della Medaglia Fields 2018. Tra gli ospiti ci saranno Sheila Jasanoff, docente di Harvard e tra le massime autorità mondiali negli studi del rapporto tra scienza e democrazia, la scienziata Elena Cattaneo. la direttrice del Cern Fabiola Giannotti, il Premio Nobel economia 2001 Joseph Stiglitz e la virologa Ilaria Capua, inserita nell’elenco delle 100 donne italiane di successo del 2020 secondo Forbes.