Robecco, pronta la scuola di cucina di Cracco: il progetto

In arrivo a Robecco sul Naviglio la nuova scuola di cucina di Carlo Cracco: i dettagli del progetto

Robecco, pronta la scuola di cucina di Cracco: il progetto

La notizia era nell’aria già da alcuni mesi, ma ora il progetto sta trovando sempre più concretezza: la scuola di cucina di Carlo Cracco è pronta. Il fulcro del nuovo progetto educativo enogastronomico del noto chef è Villa Terzaghi, edificio di proprietà del Comune a Robecco sul Naviglio.

Il complesso di Villa Terzaghi, preso in gestione per 12 anni e ristrutturato per l’occasione, è già pronto e sarebbe anche già operativo se non ci fosse stato lo stop alle attività didattiche dovuto all’emergenza Coronavirus.

L’obiettivo dell’Associazione Maestro Martino, presieduta dallo stesso Carlo Cracco, è quello di fare del complesso di Villa Terzaghi un polo formativo di eccellenza per giovani che intendono lavorare nella ristorazione, come chef o come gestori di sala.

Saranno più o meno 80 i giovani, selezionati tra i migliori diplomati negli istituti alberghieri, che risiederanno a Robecco sul Naviglio per un anno circa. I giovani allievi, oltre alle attività di studio, dovranno gestire un vero e proprio ristorante da 60 posti nelle sale della Villa, che sarà aperto al pubblico.

Il percorso formativo della scuola di cucina di Carlo Cracco prevede la complementarietà tra momenti di apprendimento in aula e in laboratorio e momenti, invece, di vera e propria gestione dell’attività di ristorazione, in una formula unica nel suo genere.

Essendo l’Associazione Maestro Martino non a scopo di lucro, i docenti saranno impegnati a titolo gratuito. Il progetto spazia dalla cucina alla panetteria passando per la pasticceria, con un attenzione particolare al territorio: i giovani allievi saranno ambasciatori nel mondo della cucina italiana di qualità e della tradizione della Lombardia.

Il progetto della scuola di cucina di Carlo Cracco non è limitato alla sola Villa Terzaghi. Un altro luogo di riferimento è un immobile del Comune di Milano in Piazzale Cantore, pieno centro lato sud ovest di Milano, nell’area della Darsena.

Lo chef televisivo Carlo Cracco, infatti, ha presentato alcuni mesi fa a Palazzo Marino, assieme all’associazione Maestro Martino da lui presieduta, il progetto per la gestione dell’area da destinare alla formazione professionale di aspiranti chef nella porzione di edificio di piazzale Cantore 10, a pochi passi da Porta Genova.