Cucinare i piatti di Antonia Klugmann in casa: ora si può

Il servizio di food delivery lanciato dalla chef Antonia Klugmann offre un kit con ricetta, ingredienti e video, per ricreare a casa i suoi piatti

Coronavirus, "Antonia a Casa": chef Klugmann lancia il delivery

Si chiama “Antonia a casa” il servizio di food delivery lanciato dalla chef Antonia Klugmann. La chef de “L’Argine a Vencò”, premiato con la stella Michelin, ha deciso di portare un pezzetto della sua cucina nelle case di chi abita nelle province di Udine, Gorizia e Trieste, in questi giorni di emergenza Coronavirus che ha costretto alla chiusura il suo ristorante.

Una delle novità del servizio di consegna a domicilio ideato dal celebre giudice di MasterChef Italia sarà la possibilità di preparare a casa le ricette prelibate della chef triestina, dando prova delle proprie doti culinarie.

Oltre a ordinare i piatti proposti dal menù di “Antonia a casa”, più casalinghi rispetto a quelli del ristorante in provincia di Gorizia e vicini alla tradizione regionale mitteleuropea, chi lo desidera potrà cimentarsi nella preparazione delle specialità gourmet de “L’Argine a Vencò”.

Ogni settimana, infatti, la chef Antonia Klugmann e il suo staff presenteranno due piatti della storia del ristorante immerso nelle campagne del Collio, che i clienti potranno preparare a casa grazie ad un kit speciale. I primi piatti da ricreare a casa con il kit della Klugmann sono il riso burro e salvia e la polentina verde allo sclopit, una pianta perenne e spontanea tipica del Friuli-Venezia Giulia.

Un’occasione unica per chi vuole ricreare l’emozione dei piatti della chef triestina e anche per chi non li ha mai assaggiati. Basterà mettersi ai fornelli con la ricetta e gli ingredienti del kit e seguire le istruzioni in video direttamente da Antonia Klugmann, per riprodurre le sue specialità che traggono ispirazione dall’identità dei prodotti locali, senza rinunciare ad influenze esterne.

Il menù di “Antonia a casa” propone piatti caratterizzati da un profondo legame con il territorio, come i taglioni all’aglio orsino e ragù bianco di coniglio, la zuppa alle ortiche, asparagi verdi e bruscandoli, gli spätzle di bieta con fonduta di Formadi Frant e fave, la misticanza di Vencò e uovo, o la guancia brasata al vino dolce.

“Siamo pronti a tornare da voi in un modo nuovo – ha scritto l’ex giudice di Masterchef sui social – con i piatti che ho sempre cucinato a casa. Le erbe e gli ingredienti che amo interpretati secondo le storie della nostra Regione. Con sincerità. Dal mare alla montagna, il Friuli Venezia Giulia racconta una storia bellissima che ricordiamo ogni volta che cuciniamo nelle nostre case”.