Coccia di Morto: dov'è questa spiaggia e perché si chiama così

La spiaggia di Coccia di Morto torna protagonista nel sequel del film "Come un gatto in tangenziale". Ma dove si trova e perché si chiama così?

La spiaggia di Coccia di Morto è la più famosa del momento in Italia, complice il ritorno al cinema di Antonio Albanese e Paola Cortellesi con il sequel del fortunato film “Come un gatto in tangenziale“, intitolato proprio “Come un gatto in tangenziale – Ritorno a Coccia di Morto“. Nel secondo capitolo del film, ancora una volta diretto da Riccardo Milani, la spiaggia di Coccia di Morto torna così protagonista. Ma dove si trova esattamente e perché ha questo curioso nome?

Dov’è la spiaggia di Coccia di Morto

La spiaggia di Coccia di Morto si trova a Fiumicino, sul litorale laziale, nei pressi della foce del fiume Tevere. Prima della grande popolarità acquisita grazie al primo film “Come un gatto in tangenziale”, uscito nelle sale cinematografiche nel 2017, questa spiaggia era salita alla ribalta delle cronache nel 2016 conquistando il poco lusinghiero titolo di “spiaggia più sporca d’Italia“, come evidenziato dal dossier “Beach Litter” reso noto in quell’anno da Legambiente.

Per giungere a quella conclusione Legambiente aveva monitorato, nel mese di maggio, un’area pari a 7.600 metri quadrati comprensiva di cinque litorali laziali, trovando in totale 7.068 rifiuti, con una media di 1.413 ogni 100 metri (dato doppio rispetto a quello nazionale, cioè 714 rifiuti ogni 100 metri).

Dei 47 lidi sotto osservazione in Italia, la spiaggia peggiore era risultata essere proprio quella di Coccia di Morto a Fiumicino, a causa della presenza, a distanza di pochi chilometri, della foce del fiume Tevere e di correnti che provocano l’accumulo di rifiuti. Il 67% dei rifiuti era stato associato alle conseguenze di una cattiva depurazione. A Coccia di Morto i volontari di Legambiente avevano contato 3.716 cotton fioc (cioè l’83% di quelli ritrovati in tutte le aree monitorate) e diversi altri rifiuti, come deodoranti per wc e blister.

Perché Coccia di Morto si chiama così

Il nome “Coccia di Morto” sarebbe legato alle già citate correnti presenti in questo particolare tratto di litorale laziale. Se oggi queste correnti causano l’accumulo di rifiuti, in passato capitava che trasportassero in questa spiaggia di Fiumicino anche cadaveri, ossa e teschi. Da qui sarebbe nato il nome Coccia di Morto, così particolare da finire nel titolo del sequel di “Come un gatto in tangenziale”.