Il Cinema Bianchini in un luogo segreto e unico di Milano

È tornato il Cinema Bianchini che ha portato i film in luoghi insoliti di Milano, e la location scelta è "segreta" e unica

cinema bianchini milano

Un luogo unico e suggestivo, in cui perdersi qualche ora ammirando pellicole cinematografiche, che sono state selezionate tra le più amate.

È tornato il Cinema Bianchini che, per dirlo con le parole del sito internet ufficiale, è: “Un luogo per guardare la città come non l’avevi mai vista. Antico e moderno si fondono e, nelle notti più limpide, tutto diventa nostalgia. Un incanto creato dalla seduzione di vecchi film dal fascino intatto e nuovi titoli che invitano a un sorriso o lasciano scorrere una lacrima…”.

Prima le proiezioni sono avvenute sui tetti della Galleria Vittorio Emanuele e poi a bordo di un battello sui Navigli. Ora l’iniziativa è tornata in una nuova location dove, a partire dal primo febbraio e fino al 14 maggio 2019, vengono proiettati film indimenticabili. Questa è la nuova “sala cinematografica” e si trova in un posto segreto e al tempo stesso spettacolare: l’Archivio e il Sepolcro della Ca’ Granda in via Francesco Sforza 32, luogo che racchiude al suo interno oltre 600 anni di Storia. Ad organizzare questa particolarissima rassegna è il Gruppo MilanoCard.

I film vengono proiettati il lunedì, il martedì, il giovedì, il venerdì alle 19,50; il sabato alle 10,30 a la domenica alle 17 e poi alle 19,50. L’introduzione alla pellicola viene curata da critici cinematografici, inoltre vi è inclusa la visita al percorso. Il programma dei film in cartellone è eterogeneo per poter rispondere a gusti differenti. Inoltre alcune date vengono proposte con appuntamenti speciali dalla colazione inclusa, a proiezioni dedicate alla notte degli Oscar, fino a film nella versione in lingua originale. Molti titoli sono già sold out, altri hanno ancora posti disponibili: da “Miracolo a Milano”, a “Fargo”, passando per “Klimt” (in occasione della Festa della Donna) e fino a “La grande bellezza”.

Un modo non solo per rivedere grandi pellicole che hanno fatto la storia del cinema, ma anche per riscoprire luoghi dal grande fascino di una città sempre all’avanguardia come Milano.

L’Archivio e il Sepolcro della Ca’ Granda custodiscono al loro interno passato e documenti storici: vi sono due grandi sale, dove prima si riuniva il consiglio d’amministrazione dell’ospedale e che poi divennero archivio della Ca’ Granda, e poi le catacombe, cimitero del nosocomio dove sono custoditi scheletri di oltre 150mila persone.