Uno chef umbro porta la cucina italiana nel mondo in bicicletta

Cristiano Sabatini ha cucinato la carbonara sull'Everest a oltre 5 mila metri di altezza

 

Carbonara

Cristiano Sabatini, chef umbro di 49 anni, ha cucinato la carbonara più alta del mondo, a 5.174 metri di quota, sull’Everest. Non è la prima volta che riesce in un’impresa del genere: aveva già cucinato la carbonara in Lapponia e preparato altre specialità nelle condizioni più disparate in Nuova Zelanda, sui monti dell’Atlante in Marocco, in Nepal e in India.

Quella di Cristiano Sabatini è una vera e propria storia di creatività lavorativa: dopo molti anni trascorsi a gestire, con successo, un ristorante in provincia di Viterbo, lo chef umbro ha deciso di cambiare vita. Nel 2001 ha mollato tutto per mettersi a cucinare a domicilio, iniziando a fare catering e a recarsi nelle case dei clienti che si rivolgevano a lui. Nel giro di pochi anni è riuscito a conquistare anche le cucine e i palati di personaggi famosi e di star del cinema, tanto di arrivare a far gustare i suoi piatti a Robert De Niro.

Sabatini si definisce un “Bike chef”, un brand stampato che mostra con orgoglio sulla sua tenuta di lavoro. Nella sua omonima pagina Facebook racconta quotidianamente tutte le sue peripezie di cuoco giramondo in sella all’inseparabile bicicletta. La sua ultima impresa è quella di aver cucinato la carbonara più “alta” del mondo sull’Everest a oltre 5 mila metri di altezza.

Una carbonara replicata in Lapponia, in mezzo al circolo polare artico, dove al posto del guanciale ha deciso di usare la carne di renna. Sabatini unisce le due più grandi passioni: i viaggi e la cucina, sperimentando attraverso l’uso di materie prime provenienti dall’Umbria, la sua regione, con quelle dei posti in cui si sposta. Così, ad esempio, sono nati gli spaghetti con le cozze giganti in Nuova Zelanda. Il prossimo viaggio è già in programma per il prossimo aprile, quando si recherà in Perù per raggiungere la città più alta del mondo: La Rinconada a 5.200 metri di quota dove cucinare, perché no, una carbonara con l’alpaca.

Viaggiare, per Cristiano Sabatini, significa trovare una sconfinata fonte di ispirazione culinaria. Nel corso della sua carriera, lo chef umbro è riuscito a conquistare personaggi del mondo dello spettacolo come Carlo Verdone, Gigi Proietti, Paolo Sorrentino e Giovanni Veronesi, oltre al già citato Robert De Niro, il cliente che lo ha reso più orgoglioso di tutti.