Case a 1 euro ad Acerenza, borgo da favola in Basilicata

Il borgo di Acerenza si aggiunge alla lista dei partecipanti al progetto case a 1 euro. Il comune della Basilicata desidera ristrutturare il centro storico

Case a 1 euro ad Acerenza

Un altro borgo si aggiunge alla lista di quelli che partecipano al progetto case a 1 euro; complice lo spostamento verso le grandi città i paesi abbandonati stanno subendo non solo uno spopolamento ma anche un abbandono degli immobili che necessitano di ristrutturazione.

Per questo motivo anche Acerenza apre il bando per vendere al prezzo simbolico di 1 euro alcune case che necessitano di un intervento repentino, con lo scopo di riportare il centro storico all’antico splendore.

Case a 1 euro ad Acerenza

Acerenza, comune in provincia di Potenza, è uno dei nuovi borghi inseriti nel progetto “Case a 1 euro”. L’iniziativa, nata per ripopolare centri disabitati e ristrutturare i centri storici dimenticati, arriva fino alla Basilicata.

Il comune di Acerenza ha selezionato diversi immobili che necessitano di un lavoro di recupero e le ha inserite in una lista per poter essere acquistate al prezzo simbolico di 1 euro; ovviamente il prezzo competitivo è vincolato ad un lavoro di restauro da realizzare in tempi brevi.

Il sindaco Fernando Scattone ha dichiarato: “Le case in vendita risultano in condizioni di degrado strutturale” e ha aggiunto che “potrebbero essere oggetto di interventi di messa in sicurezza a seguito di ordinanza per pubblica incolumità o per ripristino del decoro urbano”.

Gli immobili, in stato di abbandono, appartengono a persone che vivono lontane, talvolta anche all’estero e per combattere non solo lo spopolamento ma anche il decadimento del centro storico è necessario intervenire tempestivamente.

Alla scoperta di Acerenza

Acerenza è un delizioso borgo storico nel cuore della Basilicata; in provincia di Potenza il comune conta poco più di 2000 abitanti e si trova a poca strada da altri borghi caratteristici come Oppido Lucano, Forenza, Pietragalla e Cancellara.

Il borgo di Acerenza ha origini antiche; sorge su un altipiano tra il fiume Bradano e l’affluente Fiumarella diventando un punto strategico sia nel periodo romano che in quello del medioevo. Tra i luoghi d’interesse da visitare ci sono diverse architetture religiose come la Cattedrale di Santa Maria Assunta e San Canio Vescovo in stile romanico ma anche la splendida Sala dell’Episcopio ceduta dal nobile Francesco Antonio Simonello al clero di Acerenza.