Briatore e il caso Billionaire: replica del sindaco di Arzachena

Prosegue la polemica tra Flavio Briatore e il sindaco di Arzachena Roberto Ragnedda sulla chiusura del Billionaire: la risposta del primo cittadino

Briatore chiude il Billionaire, è polemica: attacco social del sindaco

Lo sfogo di Flavio Briatore, costretto a chiudere il suo Billionaire a causa delle nuove norme anti Coronavirus varate dal Governo Conte e fatte proprie dall’amministrazione locale, che ha inasprito le restrizioni, ha fatto molto scalpore. L’imprenditore, sui social, si è scagliato contro il sindaco di Arzachena Roberto Ragnedda. La replica del primo cittadino del comune sardo premiato con le 5 Vele 2020 non è tardata ad arrivare.

Su ‘Facebook’, Ragnedda, che ha firmato un’ordinanza che impone di spegnere la musica dei locali a mezzanotte se diffusa all’aperto e all’una in caso di diffusione all’interno, ha scritto: “Ecco la mia risposta a un attacco gratuito per una misura volta a tutelare la salute dei cittadini e dei nostri ospiti. I veri imprenditori sono con me, gli altri scappano a Montecarlo“.

Poi, in un video pubblicato sulla sua pagina social, ha aggiunto: “Sentendo Briatore pensavo fosse una parodia di Crozza, invece no, era l’originale. Avrei voluto confrontarmi personalmente con Briatore, ma ha preferito andare a Montecarlo. Magari lo faremo la prossima stagione. Ci sono stati degli attacchi personali che non mi sarei mai aspettato. È importante tutelare la figura del sindaco, di una persona che quotidianamente tutela i diritti e gli interessi degli arzachenesi”.

“È giusto che le regole vengano rispettate. Sono dalla parte degli imprenditori, lo sono sempre stato. Le decisioni non vengono prese a cuor leggero, ma a seguito di incontri e considerazioni fatte con l’Asl e con le forze dell’ordine. L’ordinanza serve a tutelare la salute di tutti, soprattutto di quelli più anziani come lei, che devono proteggersi, mettersi la mascherina e stare attenti”. Poi l’invito finale: “L’aspetto qua per confrontarmi con lei ad Arzachena”.

Caso Billionaire: cosa aveva detto Flavio Briatore

Nel suo lungo sfogo social sulla chiusura del Billionaire, Flavio Briatore aveva detto: “Non capisco, ha cancellato del tutto la musica. (…) Il tenore dell’ordinanza farebbe pensare a una situazione drammatica piena di focolai, ma io non so come il sindaco possa collegare i decibel con il virus. (…) Il sindaco ha agito di impulso, firmando un’ordinanza senza aver fatto una valutazione adeguata, facendo tutto da solo. Fa solo danni, non c’è alcun beneficio. Stupisce come un sindaco che tra l’altro non si è mai visto in Costa Smeralda, credo di averlo visto una sola volta quattro anni fa, possa emanare un’ordinanza che mette in ginocchio l’economia della Costa Smeralda, senza confrontarsi con le associazioni, l’imprenditoria e le parti sociali. (…) Il sindaco dovrebbe essere uno che aiuta, non che affossa. Voglio chiedere scusa a tutti i miei dipendenti da parte sua. Mi dispiace, piange il cuore vedere un’economia trucidata così”.

Caso Billionaire: la controreplica di Briatore

In un video successivo, Briatore ha controreplicato alle parole del sindaco di Arzachena, responsabile, secondo l’imprenditore, di aver partorito un’”idea stupida”.