NYT elogia Brescia: "Una delle città più sottovalutate d'Italia"

La città di Brescia e la sua Vittoria Alata sono protagoniste di un approfondimento a esse dedicato da parte del quotidiano New York Times

Brescia

Il ‘New York Times‘ ha celebrato con un suo approfondimento la città di Brescia, definita “una delle città più sottovalutate d’Italia“, per il modo in cui ha reagito alla pandemia di Covid-19. L’articolo del NYT inizia citando la campagna social di Visit Brescia e Fondazione Brescia Musei per sottolineare l’importanza di riscoprire questa città ignorata dai turisti internazionali e dimenticata spesso anche dagli stessi italiani.

Cosa ha scritto il New York Times su Brescia

Il quotidiano americano sottolinea il ruolo della Vittoria Alata come simbolo di questo particolare momento che sta attraversando Brescia: “La città è nota per un’antica scultura romana che, per quasi 200 anni, è stata un simbolo della resilienza di Brescia nei momenti di difficoltà. Il ritorno dell’opera alla visione pubblica, dopo un lungo restauro, non poteva arrivare in un momento più opportuno per una città e una regione devastate dal coronavirus”.

Intervistato dal ‘New York Times’, il sindaco di Brescia Emilio Del Bono ha definito l’apice della pandemia un momento di “vero terrore” e ha spiegato che ora, invece, la città sta vivendo una sorta di “euforia postbellica“.

Nell’articolo è spiegato che i funzionari di Brescia stanno tentando di capitalizzare questi rinnovati buoni sentimenti per promuovere una città che a oggi è più conosciuta per la sua produzione industriale (principalmente macchine utensili e prodotti in acciaio) che come centro culturale. Per farlo, hanno adottato proprio la Vittoria Alata come stimolo per i visitatori.

Come sottolineato ancora nell’approfondimento che il ‘New York Times’ ha deciso di dedicare alla città di Brescia e alla sua Vittoria Alata, la rinascita culturale della città lombarda riceverà un ulteriore impulso nel 2023, quando Brescia, assieme a Bergamo, sarà Capitale Italiana della Cultura.

Le altre città italiane si sono ritirate dalla corsa per permettere che le due città lombarde, particolarmente colpite dalla pandemia di Coronavirus, ottenessero il prestigioso titolo. Il sindaco di Brescia Emilio Del Bono ha commentato così questa iniziativa: “Si è trattato di un gesto di grande solidarietà e generosità da parte dei sindaci delle altre città”.

L’articolo del ‘New York Times’ si conclude con queste parole: “Dopo gli orrori e i lutti delle peggiori settimane della pandemia, i cittadini di Brescia stanno riscoprendo un sentimento divenuto raro: l’ottimismo“.