Nuovi vicini per Berlusconi: un campeggio accanto a Villa Certosa

Villa Certosa: una ong finlandese tratta l'acquisto di terreni accanto alla proprietà di Silvio Berlusconi per realizzare un campeggio sociale

Villa Certosa: nuovi vicini per Berlusconi

Arrivano nuovi vicini per Silvio Berlusconi: una ong finlandese tratta l’acquisto di un terreno adiacente alla proprietà dell’ex Presidente del Consiglio a Punta Lada. L’obiettivo è quello di trasformare l’area in un campeggio sociale-alternativo proprio accanto a Villa Certosa.

Sardegna, nuovi vicini di casa per Silvio Berlusconi a Villa Certosa

I terreni in vendita si trovano sul lato su della proprietà di Silvio Berlusconi, inserito al quarto posto nella classifica dei miliardari più ricchi d’Italia dietro a Giovanni Ferrero, Leonardo Del Vecchio e Giorgio Armani. La trattativa per la cessione dei terreni è già partita: se ne sta occupando la divisione Real Estate della Sigma Ori.

Le proposte di acquisto ricevute sono diverse: tra queste, su tutte spicca quella avanzata da una ong finlandese che punta a trasformare questa porzione della Gallura in un camping no profit. Stando a quanto riferito da Repubblica.it, fonti vicine alla trattativa parlano di un negoziato già in fase avanzata: sarebbero stati discussi i termini dell’operazione e della caparra da versare a stretto giro di posta, del valore di 430.000 dollari.

L’accordo finale per la cessione definitiva dei terreni della Gallura situati accanto alla proprietà di Silvio Berlusconi dovrebbe aggirarsi intorno alla cifra di 4,3 milioni di dollari. Una volta messo tutto nero su bianco, la ong finlandese diventerà il nuovo “vicino” di Silvio Berlusconi, eletto il politico più ricco d’Italia. Nei piani della ong c’è la realizzazione di un progetto no profit che comprende anche lo sviluppo del paesaggio circostante.

Villa Certosa, il gioiello di Silvio Berlusconi

Il Cavaliere ha rilevato la tenuta di Porto Rotondo verso la fine degli anni Settanta, con l’intento di farne una principesca residenza estiva. La proprietà, nel corso degli anni, è stata allargata e arricchita, fino a raggiungere i 4.500 metri quadrati di superficie. Villa Certosa vanta 126 stanze e quasi 120 ettari di parco.

Durante il 2004 un decreto del Governo fece di Villa Certosa la “sede alternativa di massima sicurezza per l’incolumità del Presidente del Consiglio” e non a caso, nella sua tenuta della Sardegna, Berlusconi ha ricevuto diversi Capi di Stato di Governi esteri come lo spagnolo José Zapatero, il britannico Tony Blair e l’americano George W. Bush.

Villa Certosa, la storica proprietà sarda di Silvio Berlusconi, si trova a Porto Rotondo, una frazione di Olbia situata nei pressi di Punta Lada. Nonostante le tante voci circolate negli anni, l’entourage dell’ex Premier ha sempre smentito la possibile cessione della splendida villa. Nel 2012 era circolata la notizia che la villa fosse stata messa in vendita per una cifra compresa tra i 450 e i 470 milioni di euro: indiscrezione categoricamente smentita dai legali del Cavaliere.

In attesa di capire come verranno accolti i nuovi vicini di casa di Silvio Berlusconi, negli ultimi mesi è arrivata la notizia di un’altra operazione immobiliare legata alla famiglia dell’ex Presidente del Consiglio: il figlio Pier Silvio Berlusconi ha comprato una maxi villa a Portofino. Quella acquistata in Liguria dall’amministratore delegato di Mediaset si chiama Villa San Sebastiano ed è una proprietà immobiliari di 1.300 metri quadrati situata su un terrazzamento alle pendici del monte di Portofino.