Arvier, il paese italiano assediato dai lupi

Arvier è un piccolo borgo valdostano che nelle ultime settimane è stato preso d'assalto da un branco di lupi che gira liberamente per le vie della città

lupi ad Arvier

Arvier è una piccola cittadina della Valle d’Aosta che in questi giorni è balzata agli onori della cronaca per i frequenti avvistamenti di lupi nelle vicinanze del centro abitato del paese. Purtroppo, un branco di lupi ha scelto questa città come luogo dove girare liberamente seminando paura e panico tra gli abitanti del paese.

Avvistati lupi in centro ad Arvier

Gli abitanti di Arvier sono molto preoccupati dato che i primi avvistamenti di lupi risalgono ormai al mese di gennaio quando dei cittadini hanno filmato due esemplari di lupo camminare per le vie del centro. Sono, quindi, numerose settimane che gli abitanti sono “ostaggio” dei lupi e per questo il comune ha deciso di rafforzare le attività di monitoraggio e di intraprendere delle ricerche mirate anche grazie al Corpo Forestale.

Purtroppo, il fatto che i lupi girino liberamente per le vie del paese preoccupa molto gli abitanti che sono costretti a rimanere chiusi in casa. Ora, quindi, il comune insieme alla Guardia Forestale sta valutando se intraprendere iniziative che possano far allontanare gli animali dalle aree abitate.

Il caso di Arvier rimane per fortuna un episodio isolato in Valle d’Aosta dove su tutto il territorio regionale vengono condotti monitoraggi anche attraverso fototrappole di ultima generazione per individuare il passaggio degli animali in tempo reale.

Arvier, uno splendido borgo valdostano

Situata a 776 metri di altitudine e circondata da colline coltivate con vigneti, Arvier è una piccola cittadina che si trova sul fondovalle del fiume Dora Baltea. Questo grazioso borgo di medioevale che si trova a circa 14 chilometri da Aosta era abitato sin dall’epoca romana quando aveva funzione di accampamento militare lungo la strada per le Gallie.

Sopra un’altura rocciosa che domina dall’alto il borgo di Arvier si trova il Castello La Mothe, una fortezza valdostana che risale alla fine del XIII secolo di cui ora è possibile ammirare la torre quadrilatera, i resti di una torre rotonda e parte della cinta muraria. Tra le altre tappe da non perdere ad Arvier ci sono sicuramente la casaforte di Planaval, che si trova su uno sperone roccioso a 1560 metri d’altitudine, e il suggestivo Castello di Montmayeur, di cui è ancora visibile la torre cilindrica.

Un altro sito di interesse è sicuramente il santuario di Notre-Dame de Rochefort che si trova sopra il magnifico ghiacciaio dello Château Blanc, un luogo da cui si può ammirare il Monte Bianco.

Infine, è bene ricordare che proprio ad Arvier si produce il famoso vino rosso Enfer d’Arvier, uno dei primi vini della Valle d’Aosta a conseguire la denominazione DOC.