Trovata una bomba della II Guerra Mondiale al largo di Arenzano

Una bomba risalente alla Seconda Guerra Mondiale è state ritrovata nel mare al largo di Arenzano, comune della città metropolitana di Genov

Trovata Bomba ad Arenzano

Grande scoperta al largo di Arenzano, come italiano della città metropolitana di Genova: i carabinieri del nucleo subacquei, nel corso di un’immersione, hanno trovato una bomba che risale alla Seconda Guerra Mondiale.

L’ordigno bellico spuntato all’improvviso a circa 200 metri dalla costa di Arenzano, all’altezza della spiaggia di Marina Piccola, è apparso in un pessimo stato di conservazione. Con buone probabilità si tratta di una bomba d’aereo americana di grosse dimensioni.

Arenzano: compare una bomba della Seconda Guerra Mondiale

Il ritrovamento è avvenuto su un fondale di 8 metri di fronte alla località ligure di Arenzano: i carabinieri del nucleo subacquei di Genova hanno scoperto la bomba della Seconda Guerra Mondiale durante un’immersione di addestramento al largo della costa.

Una volta individuato il residuato bellico, i militari hanno subito allertato la prefettura di Genova e la capitaneria di porto per gli adempimenti di competenza. Sono scattate subito le operazioni di rimozione, avvenute grazie all’intervento degli artificieri del nucleo Sdai della Marina della Spezia.

L’operazione è avvenuta con successo ad Arenzano, il sesto comune del territorio metropolitano di Genova per numero di abitanti. La sua storia e quella dei suoi abitanti è stata influenzata in maniera decisiva dagli avvenimenti del secondo conflitto bellico mondiale.

Il comune situato sulla costa della Riviera ligure di Ponente, all’interno di un’insenatura chiusa dal Capo San Martino ad ovest di Genova, prima dello scoppio della guerra era un’eccellenza nel campo dell’attività cantieristica navale. Dopo il conflitto questa attività subì una lenta e inesorabile flessione che portò alla nascita dello sviluppo turistico: il litorale, da sede di cantieri navali, si trasformò in maniera radicale, dedicandosi principalmente alla balneazione estiva con l’apertura di nuove strutture ricettive vacanziere.

Non è la prima volta che un ordigno bellico viene ritrovato in Liguria: a Savona è stata neutralizzata la bomba di un aereo del peso di 600 libbre, circa 272 chilogrammi. La bomba inesplosa risaliva alla Seconda Guerra Mondiale ed era stata rinvenuta a 4 metri di profondità e a 100 metri di distanza dalla costa di Savona, nei pressi di Albisola Superiore. I palombari del Gos hanno rimosso la bomba dal fondo del male, per poi trasportarla nella zona di sicurezza dove l’hanno fatta brillare.