Apre il primo pub a tema Harry Potter in Sicilia

Attesa per la prima metà di settembre l'inaugurazione del Gryffindor Public House a Biancavilla, alle porte di Catania. Sarà il gemello dell'Ollivander di Benevento

Apre il primo pub a tema Harry Potter in Sicilia

I fan siciliani di Harry Potter stanno facendo il conto alla rovescia per l’apertura a Biancavilla del primo pub in Sicilia dedicato alla saga del maghetto più famoso del mondo, prevista per la prima metà di settembre.

Il nome, “Gryffindor Public House”, rievoca le atmosfere della Sala Comune di Grifondoro, contraddistinta da comode poltrone, arazzi alle pareti e un tappeto rosso vermiglio e oro. L’intento di chi ha realizzato il locale ispirato ad Harry Potter alle porte di Catania è quello di puntare al Tè letterario, con un menù a tema, molto rustico.

Al pomeriggio, gli avventori siciliani potranno sorseggiare tè, cioccolate calde e e tisane accompagnate con la lettura di uno dei tanti libri fantasy presenti all’interno del pub, compresi, ovviamente, quelli della celebre saga di J.K. Rowling. Di sera, si potranno invece ordinare delle ottime birre alla spina e cocktail originali, che porteranno i nomi delle famose pozioni della scuola di magia e stregoneria di Hogwarts.

Il “Gryffindor Public House” sarà il gemello siciliano dell’ “Ollivander” di Benevento. A progettarlo è stato infatti lo stesso studio, Cam Project, che ne ha curato il design nei minimi dettagli per ricreare il più fedelmente possibile l’atmosfera del mondo di Harry Potter, dagli arredi, tra cui spiccano un camino in marmo e possenti armature, alle pareti adornate di frasi e stampe tratte dai libri della saga.

Una novità assoluta per Biancavilla, città di circa 23mila abitanti fondata nel 1448 alle pendici dell’Etna su concessione del conte Moncada, conosciuta per i tanti luoghi di culto che vi sono stati eretti, nettamente diversi tra loro, che si contraddistinguono per la veste architettonica e l’espressione artistica.

Una terra di forte importanza storica, naturalistica e culturale, la cui ricchezza è dispensata tanto nel nucleo urbano quanto nell’hinterland, dove le colture secolari si sposano con la passione per la floricoltura, che raggiunge l’apoteosi nello splendido Orto Botanico, un museo a cielo aperto arricchito dalla presenza di cinque vecchi mulini ad acqua.

Un luogo unico, tutto da scoprire, di cui il “Gryffindor Public House” costituirà il nuovo fiore all’occhiello, punto di ritrovo dei fan di Harry Potter e di chiunque vorrà gustare tè e pasticcini o birre, cocktail e stuzzichini leggendo un buon libro e trascorrendo momenti di divertimento e relax in un’atmosfera da film fantasy.