Venezia: Palazzo Donà Giovannelli diventa un hotel di lusso

Nel Palazzo Donà Giovannelli di Venezia nel 2020 aprirà il "Rosewood Venice", un hotel di lusso

Venezia hotel lusso in palazzo del Quattrocento

Palazzo Donà Giovannelli a Venezia diventerà un hotel di lusso. Realizzato a metà del 1400 è stato inizialmente donato al Duca di Urbino, mentre in seguito la proprietà è passata tra due famiglie. E oggi si appresta a diventare il luogo dove potranno soggiornare i tanti turisti che ogni anno scelgono di visitare Venezia, la città più imitata al mondo.

La struttura è stata acquistata dal gruppo Barletta e l’hotel sarà gestito dal marchio Rosewood Hotels & Resort, che ha all’attivo 24 proprietà di lusso in 15 Paesi e 20 hotel in fase di sviluppo. In Italia ad esempio è già presente a Castiglion del Bosco in Toscana.

L’edificio si trova nel quartiere di Cannaregio ed è arricchito da una cosa molto rara per Venezia: quella di avere giardini e corti. Inoltre si trova vicino ad alcuni dei luoghi più interessanti e amati dai turisti che visitano la città lagunare: da piazza San Marco alla Strada Nova, dalla Basilica di San Marco a Palazzo Ducale.

“Rosewood Venice”, così si chiamerà il lussuoso albergo, aprirà i battenti nel 2020 e, oltre a essere la seconda proprietà italiana del marchio extra lusso, sarà l’ottava in Europa.

La sede, come detto, sarò il palazzo quattrocentesco Donà Giovannelli, un edificio che trasuda storia. Costruito a metà del Quattrocento la sua realizzazione è stata attribuita a  Filippo Calendario  – lo stesso architetto di Palazzo Ducale – e da allora ha subito due ristrutturazioni. La prima è avvenuta nel 1800 ed è stata fatta da Giovanni  Battista Meduna, la seconda invece è avvenuta a metà del Ventesimo secolo.

Secondo quanto confermato dal marchio Rosewood Hotels & Resort l’albergo, una volta pronto ad ospitare i turisti provenienti da tutto il mondo, sarà dotato di circa cinquanta tra camere e suite con vista sull’acqua. Stanze che saranno realizzate ispirandosi alla storia del palazzo. E poi vi saranno due ristoranti esclusivi tra i quali anche un piano bar. Non potrà mancare uno degli elementi caratterizzanti del marchio: la Spa. Infine centro fitness e spazio per riunioni ed eventi.  L’ingresso principale si trova sul Rio Noale e il palazzo può vantare una caratteristica molto rara: essere in possesso cortili che offriranno ai clienti uno spazio esterno.

Tra le città protagoniste di prossime proprietà del gruppo ricordiamo Vienna e Londra.

Pubblica un commento