Questo sito contribuisce all’audience di


Venezia, in vendita l'isola di Poveglia: nuovo bando

L'Agenzia del Demanio ha pubblicato un avviso che serve a sondare il terreno su eventuali acquirenti interessati alla vendita dell'isola Poveglia

Isola Poveglia in vendita

Arrivano novità sulla possibilità di vendita o di concessione di lungo periodo dell’isola di Poveglia, situata a sud della laguna di Venezia.

Come riferisce Il Gazzettino, nei giorni scorsi, sul sito dell’Agenzia del Demanio, è spuntata la pubblicazione di un avviso esplorativo che punta a sondare il terreno circa le intenzioni di eventuali acquirenti o locatari. La vendita avrebbe come obiettivo quello di valorizzare l’isola di Poveglia.

Poveglia in vendita: la pubblicazione dell’Agenzia del Demanio

“Qualsiasi bando sarà comunque subordinato alla formalizzazione di un’intesa con il Comune di Venezia in merito alle modalità di valutazione congiunta tra i due enti dei progetti presentati – spiega il Demanio – in merito alle indicazioni progettuali da rispettare, nonché in merito alle previsioni/varianti urbanistiche che verranno adottate; resta ferma la previa autorizzazione da parte del Ministero della Cultura”.

Chiunque fosse interessato a rispondere alla pubblicazione circa la vendita o la concessione di lungo periodo dell’isola della laguna di Venezia, quest’ultima inserita nell’elenco delle mete preferite dai turisti stranieri per le vacanze in Italia, avrà tempo fino alla giornata di mercoledì 1 febbraio 2023 per presentare la propria proposta.

Qualora si decidesse di vendere l’isola di Poveglia e il suo ottagono, il prezzo sarà determinato in seguito a una relazione tecnico-estimativa. In caso di concessione di lunga durata, invece, non è previsto alcun canone di base: di fronte a questo scenario, l’offerta sarà libera, con l’Agenzia del Demanio che valuterà la sua congruità.

Poveglia verrà aggiudicata a chi riuscirà a presentare l‘offerta che risulterà più vantaggiosa, a livello economico, per lo Stato. Oltre al canone, comunque, saranno valutate anche altre questioni, su tutte il progetto di recupero e riuso per la valorizzazione del bene e le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria obbligatorie.

Sono almeno 25 anni che si parla, a fasi alterne, della possibilità di vendere l’isola di Poveglia. Nel 2001 l’isola della laguna di Venezia era stata data in concessione al Centro turistico studentesco che intendeva creare una struttura ricettiva di 300 posti letto per gli studenti. Il progetto, però, fallì sul nascere a causa di un contenzioso.

Tredici anni più tardi, nel 2014, venne emanato un bando di vendita da parte del Demanio che ricevette un’offerta di 513.000 euro per la realizzazione di un centro destinato alla cura dei disturbi alimentari: nemmeno questo progetto è andato in porto.

La storia di Poveglia tra leggende e racconti inquietanti

Situata a sud della laguna di Venezia, di fronte a Malamocco e lungo il Canal Orano, Poveglia è un’isola di 7,25 ettari. Un tempo centro florido e popoloso, nel corso degli anni è stata abbandonata all’erosione e chiusa al turismo, diventando protagonista di leggende e storie inquietanti: alcune di queste parlano di Poveglia come di un’isola infestata da fantasmi.

Durante tutto l’Ottocento e fino al secondo dopoguerra, l’isola ricoprì il ruolo di stazione per la quarantena marittima. Tra le curiosità che la riguardano, se ne può citare una che ha come protagonista Giorgione: diverse fonti indicano l’isola come il luogo in cui venne seppellito il celebre pittore, anche se non c’è mai stata una conferma certa.