Il re del brivido Stephen King ha scelto Scampia per il suo libro

Sarà una giovane ma innovativa casa editrice di Napoli, la Marotta & Cafiero, ha pubblicare in Italia a maggio un libro di Stephen King sulle armi

Stephen King

Stephen King è ritenuto uno dei principali scrittori dei nostri tempi ed è autore di moltissimi best seller come It, Shining, Misery e Il miglio verde. Un’opera dello scrittore americano sarà pubblicata a maggio in Italia dalla Marotta & Cafiero, una piccola ma innovativa casa editrice di Napoli.

La casa editrice Marotta & Cafiero di Scampia

Una giovane casa editrice napoletana, precisamente un’azienda “Made in Scampia” come loro stessi amano descriversi, pubblicherà per la prima volta in Italia un inedito saggio di Stephen King sulle armi da fuoco

La Marotta & Cafiero è una casa editrice molto attiva anche nel sociale e attenta alle problematiche del territorio, tanto che l’azienda è dedicata a Antonio Landieri, un ragazzo disabile di 25 anni ucciso per errore a Scampia durante una faida tra clan camorristici.

Nel quartiere Scampia di Napoli, una zona che per anni è stata terra della camorra, Rosario Esposito La Rossa, direttore editoriale della Marotta & Cafiero, ha voluto introdurre una nuova sfida: “portare i libri nelle case dove una volta c’era la droga”.

Questa casa editrice indipendente pubblica libri ecologici stampati su carta riciclata, con inchiostri non inquinanti e colle senza plastificanti. Si definiscono dei veri “spacciatori di libri” e saranno proprio loro a pubblicare tra qualche mese l’opera di Stephen King intitolata “Guns – Contro le armi”.

“Guns – Contro le armi” il saggio di King pubblicato a Scampia

Il saggio di King è uno scritto di venticinque pagine pubblicato negli Stati Uniti nel 2013 che si ispira ad una storia vera. King, infatti, ha scritto l’opera basandosi sulla strage che nel 2012 colpì la Sandy Hook Elementary School in Connecticut dove un giovane ragazzo aprì il fuoco all’interno di una scuola elementare, causando la morte di 27 persone, 20 delle quali erano bambini. La vicenda riaprì una forte discussione sulla facilità di poter detenere e comprare armi negli Stati Uniti.

Il saggio che ad oggi si trova solo in lingua inglese è stato scovato in rete da Rosario Esposito La Rossa, che se è stato subito colpito dal contenuto e ha così deciso di provare a contattare l’agente di King.

“Sì, lo abbiamo letto in rete e abbiamo contattato l’agente di King con una mail. Sembrava impossibile, invece, ci siamo riusciti. Poi qui a Scampia il discorso contro le armi si rafforza e assume un significato particolare.” ha detto all’Ansa Esposito La Rossa, direttore della casa editrice.

Il libro sarà presentato in occasione del prossimo Salone del Libro di Torino che si terrà a metà maggio, ma la pubblicazione avverrà nelle librerie dal 4 maggio. Il manoscritto sarà distribuito in diecimila copie al costo di 15€.