Gli spaghetti col tonno alla bolognese diventano piatto della tradizione

Gli spaghetti col tonno sono entrati a far parte del gruppo dei piatti della tradizione di Bologna, la sua ricetta è stata depositata

spaghetti tonno bolognese piatto della tradizione

Gli spaghetti con il tonno alla bolognese fanno parte della tradizione. Questo piatto, che spesso viene preparato per la vigilia di Natale, è stato infatti inserito nell’elenco delle trenta ricette tradizionali della città dall’Accademia Italiana della Cucina presso la Camera di Commercio.

Quindi dimentichiamo quello che abbiamo sempre immaginato, ovvero che gli spaghetti alla bolognese si dovessero preparare con il ragù, perché la verità è che il sugo con cui vengono conditi è arricchito con il tonno.

E così questo primo piatto entra di diritto tra le tante altre ricette della tradizione che rendono Bologna una meta amata non solo per la sua bellezza e per la ricchezza e la vivacità culturale, ma anche per la sua cucina.  Tra i tanti possiamo ricordare tortellini, lasagne, tagliatelle e, da poco, gli spaghetti al sugo di tonno.

La ricetta è stata depositata, ma prima di farlo è stata effettuata un’accurata ricerca da parte degli esperti dell’Accademia per verificare quale fosse la più autentica, vagliando i testi più disparati, comprese novelle e poesie. L’origine di questo piatto tanto amato è da ricercare agli inizi del Novecento, ovvero il periodo durante il quale hanno iniziato a essere più diffusi sul mercato il tonno conservato sotto olio e gli spaghetti, che a questo punto venivano venduti anche nelle zone più a nord d’Italia.

Grazie a un costo accessibile il loro consumo si è diffuso in tutte le classi sociali. Inoltre il pesce è indicato nei giorni di magro, quindi il suo impiego è stato davvero ampio.

Nella città nota anche grazie all’ispettore Coliandro, dunque, gli spaghetti alla bolognese assumono il sapore della tradizione e di ricette tramandate con passione di famiglia in famiglia. Per realizzarli si utilizzano ingredienti, come pomodoro e cipolla, tipici di questa tavola e alla base di altre ricette famose come quella per il “friggione”.

La preparazione è molto semplice e veloce e il risultato gustoso. Accanto alla versione classica (che contempla come ingredienti spaghetti, pomodori freschi o pelati, cipolla e tonno sott’olio) si aggiungono anche due varianti. Una che prevede qualche acciuga e l’altra una spruzzatina di prezzemolo sul piatto terminato.

Pubblica un commento