Lo spettacolare Sentiero degli Dei in Costiera Amalfitana

Tra Positano e Agerola, in Campania, si trova il Sentiero degli Dei, uno dei più suggestivi percorsi di trekking di tutta Italia

Lo spettacolare Sentiero degli Dei in Costiera Amalfitana

La Costiera Amalfitana non è solo mare, spiagge e ottimo cibo. Per chi ha voglia di esplorare e riconciliarsi con la rigogliosa natura campana, c’è una piccola perla nascosta lungo i monti che poi si tuffano a strapiombo in mare.

Si tratta del Sentiero degli Dei, un percorso di trekking composto da decine di viuzze di montagna che vi consentirà di esplorare una delle più belle zone d’Italia con i vostri tempi e con i vostri ritmi. Inerpicandovi lungo questo cammino, le cui origini si perdono nella notte dei tempi, avrete modo di scoprire una Costiera amalfitana differente rispetto a quella che fa parte dell’immaginario collettivo.

Lontani dalla calca e dalla folla della spiaggia, potrete immergervi nella natura incontaminata della Campania, rilassandovi e riconciliandovi con il mondo.

Non è un caso se, ad esempio, scrittori del calibro di Italo Calvino abbiano “perso la testa” per questi sentieri sconosciuti ai più. L’autore del “Barone rampante” descriveva il Sentiero degli Dei come “quella strada sospesa sul magico golfo delle Sirene, solcato ancora oggi dalla memoria e dal mito”.

Su queste coste, migliaia di anni fa, approdarono i primi coloni elleni, gettando le basi per quella che diventerà la Magna Grecia. Insomma, un luogo magico dove storia, mitologia e natura si fondono in un unicum indistinguibile.

Il percorso ideale parte dai 650 metri sul livello del mare di Agerola, per poi ridiscendere verso Positano e i suoi famosi 1.700 gradini, attraversando il territorio di Nocelle e incontrando, di tanto in tanto, resti e rovine di vecchi templi.

Impossibile, poi, non notare il panorama a dir poco mozzafiato: dal sentiero si potrà ammirare la baia, l’isola Li Galli (mitologia vuole che qui risiedessero le tanto temibili sirene) e i piccoli villaggi di pescatori oggi riconvertiti in oasi rilassanti per turisti alla ricerca di pace e serenità. Insomma, la Costiera Amalfitana in tutta la sua bellezza e imponenza (storica e naturalistica).

Un ultimo avviso, prima che indossiate gli scarponi da trekking pronti a inerpicarvi sui ripidi pendii della Costiera Amalfitana. Qualcuno potrebbe scambiare (o confondersi, credendo che si tratti dello stesso percorso) il Sentiero degli Dei con la Via degli Dei, che invece collega Firenze a Bologna tagliando a metà gli Appennini. Come quello amalfitano, anche il percorso tosco-emiliano è pieno di storia e fascino e richiama ogni anno decine di migliaia di camminatori da ogni parte d’Italia e non solo.