Il segreto del suono dei violini Stradivari è stato finalmente svelato

Una ricerca coordinata dal professore di biochimica Joseph Nagyvary ha rivelato il segreto che si cela dietro il suono dei violini Stradivari

Violini Stradivari Segreto

Uno studio realizzato dall’università del Texas A&M sembra che sia riuscito a scoprire il segreto del suono dei violini Stradivari e di altri violini costruiti tra il diciassettesimo e il diciottesimo secolo.

Il segreto del suono degli Stradivari

Una ricerca coordinata dal professore di biochimica Joseph Nagyvary della Texas A&M University e pubblicato nella rivista accademica Angewandte Chemie ha rivelato il segreto che si cela dietro il suono dei violini Stradivari. Il maestro liutaio Antonio Stradivari è, infatti, considerato uno degli artigiani che è riuscito a costruire violini dal valore economico inestimabile.

Secondo le ricerche più recenti sembra che questi veri e propri capolavori dell’artigianato venissero trattati con una serie di sostanze chimiche che hanno svolto un ruolo fondamentale nella creazione dei suoni di questi strumenti. I ricercatori hanno compiuto diverse analisi su violini costruiti nel XVIII secolo da  Stradivari e sostengono di essere riusciti a risalire alla soluzione originaria delle sostanze usate. I trattamenti chimici utilizzati hanno avuto un ruolo diretto nelle creazione del suono di questi strumenti dato che ne modificava l’acustica.

Attraverso l’uso di tecniche non invasive sono stati analizzati diversi violini ed è così emersa la presenza di sostanze come borace, zinco, rame e allume che venivano mescolati all’acqua di calce. C’è, inoltre, da sottolineare che le sostanze non solo state rinvenute solo in superficie ma anche all’interno del legno, un dettaglio che dimostra come il materiale venisse molto probabilmente immerso in questo mix di prodotti prima di essere lavorato.

Antonio Stradivari

Antonio Stradivari (1644 –1737) è stato un noto liutaio originario di Cremona che realizzava strumenti a corde di eccezionale fattura. Si stima che Stradivari abbia costruito più di 1100 strumenti come come violini, viole, violoncelli, chitarre, arpe che furono utilizzati da importanti compositori e musicisti dell’epoca come Niccolò Paganini.

Gli strumenti di Stradivari sono sempre stati riconosciuti come realizzazioni di alta qualità che ora detengono un valore inestimabile. Sono giunti fino ai nostri giorni circa 650 strumenti dei quali circa 450 sono violini. Alcuni dei più importanti strumenti costruiti da Stradivari si trovano ora al museo degli strumenti musicali del Palazzo reale di Madrid, alla Galleria dell’Accademia di Firenze e presso la Nippon Music Foundation di Tokyo.