“Scholars Lounge”, a Roma il miglior pub irlandese del mondo

Il locale capitolino si è classificato al primo posto nelle due sezioni che riguardano il miglior pub europeo al di fuori dell'Irlanda e il miglior pub inclusa l'Irlanda.

pub irlandese copNel miglior pub irlandese del mondo non si parla inglese né tantomeno in gaelico, ma in dialetto romanesco trasteverino. Strano ma vero, infatti, ad aggiudicarsi l’Irish Pubs Global Awards, l’oscar annuale dei pub irlandesi, è stato a sorpresa proprio un locale della Capitale: lo Scholars Lounge di via del Plebiscito.

Il locale capitolino, aperto nel settembre del 2005, si è classificato al primo posto nelle due sezioni che riguardano il miglior pub europeo al di fuori dell’Irlanda e il miglior pub inclusa l’Irlanda, sbaragliando la concorrenza di ben 16mila pub irlandesi provenienti da ogni parte del globo, giudicati in base alla musica, allo staff, all’atmosfera, all’arredamento, alla cucina, alla selezione di whiskey, alla birra e agli altri distillati.

Proprio la selezione di whiskey è uno dei tanti fiori all’occhiello dello Scholas Lounge: ben 350 diverse etichette per i veri intenditori dell’alcolico biondo.
Ma non è tutto.
Proprio in puro stile “Johnny Fox”, il locale, dalla capienza di circa 800 persone, è anche in grado di offrire tutto ciò che è più tipico della terra dei trifogli, dalle tradizionali ballate a suon di violino, flauto e tamburello, fino a fiumi e fiumi di birra (scura e non) custodita in tre serbatoi da ben 500 litri e piatti sfiziosi rigorosamente “Made in Ireland”, oltre che a mettere a disposizione dei suoi clienti qualcosa come 22 schermi su cui seguire in diretta i principali eventi sportivi di tutto il mondo. Molti sono anche gli eventi in programma, tra cui – in previsione per il prossimo mese di   dicembre – il concerto della leggendaria band folk The Fureys.

La premiazione si è svolta lo scorso 10 ottobre alla Mansion House di Dublino, alla presenza del Sindaco della capitale irlandese e di altre importanti personalità.

di