Sardegna: case in svendita per ripopolare la montagna

Un euro: è il prezzo simbolico a cui si possono acquistare a Ollolai, in provincia di Nuoro, le case disabitate. L'unico impegno? Ristrutturarle in tre anni.

È una delle regioni più belle d’Italia, la Sardegna. Ma, spesso, si trova a dover fronteggiare problemi di spopolamento. Ed è proprio per favorire il ripopolamento – e di conseguenza il turismo – che un piccolo paesino ha deciso di mettere in vendita le sue case ad un prezzo a dir poco simbolico. Siamo a Ollolai, poco più di 1200 abitanti (cinquant’anni fa erano duemila di più) nelle montagne della Barbagia, in provincia di Nuoro. Qui, il sindaco Efisio Arbau, ha deciso di mettere sul mercato trenta case disabitate al costo di un solo euro. E ha avviato una campagna per riportare qui la gente, facendo leva su di una vita a misura d’uomo, sui ritmi lenti, sul clima festoso e su servizi sociali d’eccellenza.

Ma perché, da Ollolai, gran parte della popolazione si è allontanata? Innanzitutto perché qui vivevano prevalentemente pastori, che hanno poi lasciato la montagna per spostarsi verso la pianura. Le case lasciate disabitate sono spesso passate ad eredi che vivono lontano; alcuni, hanno venduto questi immobili per una cifra simbolica al Comune, che li ha a sua volta messi sul mercato. In realtà, spiega il sindaco, la volontà non è tanto quella di ripopolare ampiamente la zona, quanto di portare qui gente curiosa, che voglia davvero entrare a fare parte di una comunità unita, dove tutti si conoscono e si aiutano.

Per acquistare una delle case di Ollolai, bisogna avanzare la richiesta al Comune, che mostrerà poi all’interessato gli immobili disponibili. Una volta scelta l’abitaione, si ha come unico impegno quello di ristrutturarla entro tre anni. Dopo la firma del contratto, è infatti il Comune a farsi carico di tutta la burocrazia.

Ad oggi, sono oltre 120 le richieste pervenute, da parte di italiani come di stranieri. Mossi dalla vicinanza al mare (le spiagge più belle della Sardegna sono a meno di un’ora d’auto), e dalla volontà di imparare i mestieri del luogo, hanno scritto in molti. E la tv olandese, che anni fa ha girato qui un servizio, ha in programma di realizzare un reality show incentrato sulla ristrutturazione di 6 case.

Pubblica un commento