San Valentino a Firenze: brindisi speciale sulla Torre di Arnolfo

Venerdì 14 febbraio si potrà brindare all'amore con vista mozzafiato sulla città

San Valentino a Firenze: brindisi speciale sulla Torre di Arnolfo

Festeggiare il giorno più romantico dell’anno con un brindisi panoramico in uno dei luoghi più suggestivi ed emblematici di Firenze. Venerdì 14 febbraio torna nel capoluogo toscano il brindisi di San Valentino sulla vertiginosa Torre di Palazzo Vecchio che, con i suoi 95 metri di altezza, svetta nel centro della città di cui rappresenta un punto di riferimento.

La visita esclusiva, al costo di 18 euro, si terrà a partire dalle 18.30 fino alle 20.30 (ogni 30 minuti) con ultimo accesso alle 20 e permetterà di percorrere il camminamento di ronda e la Torre di Arnolfo fino a raggiungere la vetta del maestoso edificio, da dove brindare all’amore, godendo di una incredibile e inedita vista notturna su Firenze. Per poter partecipare al brindisi di San Valentino la prenotazione è obbligatoria.

L’iniziativa, ideata per le coppie che vogliono vivere una festa degli innamorati unica e indimenticabile in uno dei luoghi più magici del capoluogo toscano, è stata proposta per il settimo anno consecutivo dai Musei Civici Fiorentini e l’Associazione MUS.E, in collaborazione con Bistrot 74.

La Torre di Arnolfo, uno degli emblemi di Firenze, prende il nome dall’architetto Arnolfo di Cambio. Costruita intorno al 1310, quando il corpo del palazzo era quasi terminato, si appoggia solo in parte alle murature sottostanti, presentando il lato frontale costruito in modo sporgente rispetto alle strutture sottostanti.

Le case-torre e i palazzi signorili erano la dimostrazione del potere della famiglia che li edificava. La Torre di Palazzo Vecchio venne realizzata innalzando la torre detta “della Vacca” della famiglia Foraboschi, diventando la più alta della città.

Il corpo della torre presenta un piccolo vano denominato l’Alberghetto, dentro il quale vennero tenuti prigionieri, tra gli altri, Cosimo il Vecchio, prima di essere condannato all’esilio e Girolamo Savonarola, prima di essere impiccato ed arso in piazza il 23 maggio 1498.

Una delle caratteristiche più suggestive della Torre di Arnolfo è, però, la scala in pietra costituita da 223 scalini, che permette di raggiungere l’ultimo livello di avvistamento merlato. Proprio da qui, le coppie che venerdì 14 febbraio parteciperanno al brindisi di San Valentino a Palazzo Vecchio, avranno la possibilità di ammirare una vista spettacolare a 360° su una delle città più romantiche del mondo.