I ponti tibetani più suggestivi d'Italia

Da Cesana Claviere a Roccamandolfi, passando per la passerella di San Marcello Piteglio: i ponti tibetani più spettacolari e famosi d'Italia

I ponti tibetani rappresentano un forte richiamo per tutti gli appassionati di escursioni, attività all’aperto e passeggiate adrenaliniche. In Italia esistono diversi ponti sospesi in area che consentono di ammirare paesaggi mozzafiato: eccone una selezione dei più famosi e importanti.

Ponte nel cielo in Valtellina: il ponte tibetano più alto d’Europa

Il Ponte nel cielo in Valtellina, provincia di Sondrio, è il ponte tibetano più alto d’Europa. Il percorso pedonale sospeso si trova a oltre 140 metri di altezza e con i suoi 234 metri di lunghezza collega i due versanti della Val Tartano: Campo Tartano e Frasnino. Il Ponte nel cielo è formato da una pavimentazione costituita da 700 assi in legno di larice: offre una splendida vista panoramica che comprende la vallata del Tartano, la diga di Colombera e il fondovalle della Valtellina.

Ponte nel cielo, Valtellina

Ponti tibetani di Sasso di Castalda: sospesi tra storia e avventura

A Sasso di Castalda, in Basilicata, ci sono due ponti tibetani che danno vita ad altrettanti percorsi. Il Ponte Petracca è lungo 95 metri e si trova a 30 metri di altezza. Con il Ponte alla Luna, invece, si percorrono 300 metri sospesi nel vuoto a 102 metri di altezza. La durata totale del percorso dei due ponti tibetani è di circa un’ora e mezza.

Il Ponte a Sasso Castalda

Ponte delle Ferriere: passerella pedonale di San Marcello Piteglio

Il ponte sospeso delle Ferriere si trova nel comune di San Marcello Piteglio in provincia di Pistoia: è una passerella pedonale che collega i due versanti del torrente Lima tra Mammiano Basso e Popiglio. Nel 1990 venne inserito nel Guinness dei Primati come il ponte sospeso pedonale più lungo del mondo: un record che è stato successivamente superato dal ponte sospeso Kokonoe Yume in Giappone. Inaugurato nel 1923, il ponte delle Ferriere è misura 227 metri di lunghezza e raggiunge l’altezza massima di 36 metri.

Ponte Sospeso San Marcello Pistoiese

Cesana Claviere: il ponte tibetano più lungo del mondo

A Cesana Claviere, in provincia di Torino, c’è il ponte tibetano più lungo del mondo: intitolato a Sergio Bompard, una guida alpina di Bardonecchia, tra le località sciistiche più importanti del Piemonte, scomparsa nel 2006 a causa di una malattia, è lungo 468 metri e si snoda all’interno delle Gorge di San Gervasio, dove scorrono le acque del torrente Piccola Dora, affluente del Po nella Val di Susa.

Ponte Cesana Claviere

Ponte tibetano di Roccamandolfi: piccolo capolavoro di ingegneria

A Roccamandolfi, in Molise, c’è un ponte tibetano che rappresenta un piccolo capolavoro di ingegneria e carpenteria metallica, sospeso nel vuoto sul paesaggio roccioso del canyon scavato dal fiume Callora. La lunga passerella di Roccamandolfi è realizzata in rete metallica e regala un’indimenticabile e adrenalinica passeggiata nel vuoto, circondati da incantevoli boschi e imponenti pareti rocciose.

Ponte Tibetano Roccamandolfi, Molise

Il Ponte di Gravina e i Sassi di Matera

Il ponte tibetano sul torrente Gravina collega il centro storico dei Sassi di Matera, località italiana Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, con l’area di Murgia Timone dove è possibile visitare alcune delle chiese rupestri più belle e affascinanti della zona.

Ponte Tibetano Gravina (Basilicata)

Il ponte del Cristallo: a spasso tra le Dolomiti

Il Ponte del Cristallo, in Veneto, fa parte del sentiero Ferrata Dibona, uno dei sentieri attrezzati più famosi delle Dolomiti. Questo ponte tibetano sospeso si estende a partire dal rifugio Lorenzi sul Monte Cristallo in località Ospitale ed è lungo 27 metri.

Ponte Tibetano Ferrata Dibona