Pizze delle terre di Rossini e Raffello, degustazione al via nelle Marche

Dal 23 maggio al 19 luglio 11 appuntamenti per gustare otto pizze speciali realizzate con ingredienti dop delle Marche

Pizze delle Terre di Rossini e Raffaello

Un’iniziativa nata con lo scopo di valorizzare i sapori e il patrimonio agroalimentare delle Marche: è in arrivo la nona edizione di “Pizze delle Terre di Rossini e Raffaello”.

Il progetto è organizzato dalla Camera di Commercio delle Marche, e da quasi un decennio rappresenta un appuntamento imperdibile per visitatori e persone del posto. L’obiettivo è quello di valorizzare attraverso la pizza, simbolo anche all’estero della cucina italiana, i prodotti enogastronomici della provincia di Pesaro Urbino e dell’intera regione Marche.

Nel corso di 11 appuntamenti, in scena dal 23 maggio al 19 luglio, saranno degustate otto pizze preparate con ingredienti a Km 0, Dop e Igp: ciascuna di loro, è stata battezzata con il nome di un personaggio delle opere di Rossini e Raffaello Sanzio. Le ricette sono state preparate da chef e studiate negli accostamenti da esperti del settore.

Ogni sera la degustazione avverrà in una località diversa dai monti alla costa passando per Acqualagna, Cagli, Casinina di Auditore, Fano, Mombaroccio, Mondavio, Montelabbate, Pergola, Pesaro e Urbino.

Rispetto agli scorsi anni, ci sarà un’importante novità nel menù: per venire incontro alle esigenze di turisti e clienti, è stata aggiunta di una pizza vegetariana ispirata a Isabella Colbran, soprano e compositrice nonché prima moglie di Rossini. La cantante rivestì anche i panni di Armida e Zelmira a cui sono dedicate altre due pizze.

Il fiore all’occhiello resta chiaramente la ricetta che dà il nome alla manifestazione, ovvero la pizza celebrativa Rossini e Raffaello. Si parte da una base bianca, con fiordilatte e sottili fette di Casciotta d’Urbino, che potrà essere ulteriormente arricchita con salsa al tartufo nero, crema di patate allo zafferano del Montefeltro, oliva tenera ascolana del Piceno Dop, salsa verde del Rinascimento e Ciauscolo Igp con Carciofo di Montelupone. Gli ingredienti possono sensibilmente variare in base al passare delle stagioni, ma sono sempre rigorosamente provenienti dalle Marche.

Per gustare al massimo le pizze, gli organizzatori consigliano di accompagnarsi con vini Doc di Pesaro e Urbino: Bianchello del Metauro Doc, il Colli Pesaresi Doc e il Pergola Doc. L’ abbinamento esalta infatti le qualità e la digeribilità del piatto, rendendo l’intera esperienza gastronomica ancora più completa e soddisfacente.