Orecchiette "alle cime di rèp" e antipasto 5-5-5: il ristorante "da ridere" di Lino Banfi

Il celebre comico apre a Roma con l’intento di portare sapori e odori della sua Puglia

Orecchietteria_Lino BanfiApre i battenti il ristorante di Lino Banfi: l’Orecchietteria è proprio il nuovo locale che il celebre comico apre a Roma con l’intento di portare sapori e odori della sua Puglia, in primis la pasta più famosa del Sud Italia. Il menù è un vero piacere per la gola e i clienti potranno gustare piatti classici come le orecchiette alle cime di rép ma anche alla porca puttèna, e leccornie come le focacce pugliesi, le friselle e i panzerotti con il papele papele. Non mancheranno i dolci e tra questi Lino Banfi propone il famosissimo Pere che il pompelmo faccia mele, un tortino di mele e pere con gelatina di pompelmo che porta il nome di un altro film del comico. Dalle notizie trapelate pare che il ristorante, oltre a servire 70 coperti, avrà anche il servizio take away o, secondo il linguaggio Banfi, porta a chèsa.

Il locale sarà inaugurato il 21 settembre  – in Via G. Gioacchino Belli, 116 – con musica, balli e spettacoli. L’apertura di questo nuovo locale arriva per Lino Banfi in un periodo non proprio semplice. Per l’attore comico, che sta attraversando un periodo difficile a causa della moglie malata, l’apertura di questo ristorante è un grande impegno che comunque ha voluto mantenere, anche se, come ha specificato, far ridere la gente non è affatto facile. Per Lino Banfi l’amore per la famiglia viene prima di tutto e si sposta il meno possibile proprio per stare vicino alla moglie. L’attore ha anche ricordato il collega e amico Paolo Villaggio, dicendo che gli sta preparando il terreno lassù.