A Napoli è nato il panettone ai Nutella Biscuits

L'idea è di una pasticceria del Vomero e c'è chi è pronto a realizzarlo anche a casa, ammesso che riesca a trovare i biscotti più desiderati dell'anno

A Napoli è nato il panettone ai Nutella Biscuits

A Natale tutto è concesso, almeno quando si parla di peccati di gola. E a Napoli c’è chi non si lascia sfuggire la novità più golosa dell’anno per realizzare un dolce natalizio davvero insuperabile. Parliamo del panettone ai Nutella Biscuits, i biscotti più desiderati di questo 2019, che in un solo mese hanno fatto registrare vendite record.

L’idea è venuta al pasticciere della bakery “Don Cake”, che ha aperto i battenti pochi mesi fa al Vomero, il quartiere collinare della città partenopea, inaugurando un nuovo format che unisce l’alta pasticceria con il food porn, termine coniato per descrivere la mania di fotografare piatti da mangiare con gli occhi, scoppiata sui social.

Il panettone ai Nutella Biscuits è stato realizzato con un impasto a base di gocce di cioccolato al latte, farcito e ricoperto di Nutella, infine guarnito con i celebri biscotti che stanno spopolando sugli scaffali di tutti i supermercati d’Italia (tanto che trovarli è diventata quasi una missione impossibile).

L’idea è piaciuta a tanti fan della crema spalmabile al cacao e nocciole più famosa al mondo e c’è chi già pensa di preparare in casa questo dolce super goloso nonché super calorico, ammesso che riesca a reperire gli introvabili Nutella Biscuits. I nuovi biscotti della storica azienda dolciaria piemontese si sono rivelati un’operazione commerciale senza precedenti, tanto che, a detta del CEO di Ferrero Italia, Alessandro d’Este, nelle intenzioni della società gli ambiti frollini ripieni di Nutella dovrebbero diventare i più venduti d’Italia.

Prodotti nello stabilimento di Balvano, in provincia di Potenza, i nuovi biscotti sono stati lanciati il 4 novembre scorso e, stando ai dati raccolti dalla società di ricerche di mercato IRI, in poco più di 20 giorni dalla loro comparsa sugli scaffali sono state vendute 2,6 milioni di confezioni, 27mila solo nella prima settimana, più di un milione nella seconda e un milione e mezzo nella terza.

Ormai non si parla d’altro e quindi non stupisce che siano finiti anche nel dolce natalizio per eccellenza. Il panettone ai Nutella Biscuits non è, però, l’unica invenzione dell’anno in Campania. Alla pasticceria Mater di Salerno, ad esempio, il ventitreenne Pasquale Giuliano si è aggiudicato il premio per Miglior Panettone Innovativo di Re Panettone Napoli 2019 con un panettone questa volta salato, farcito con friarielli napoletani e “pezzentella”, un salame di maiale tipico del Cilento.