I migliori vini della Toscana tutti da gustare

La Toscana con 60.000 ettari di vigne è una delle regioni italiane più produttive dando vita a numerose eccellenze tra cui trionfano vini rossi e bianchi

I migliori vini della Toscana

La Toscana con 60.000 ettari di vigne si affianca al Piemonte come una delle regioni italiane più produttive nel settore vinicolo. Amati in Italia e adorati all’estero, i vini toscani devono il loro successo al paesaggio collinare che risulta estremamente produttivo. La Toscana con le sue strade del vino conduce i turisti in una esperienza enogastronomica, potendosi gustare piatti tradizionali abbinati ad etichette prestigiose godendosi anche l’incanto di borghi storici imperdibili.

I migliori vini rossi della Toscana

I vini rossi toscani sono tra i più amati al mondo, tanto da riscuotere successo e guadagnarsi premi prestigiosi confermati di anno in anno. Tra i più celebri al mondo c’è il Brunello di Montalcino prodotto nell’omonimo borgo di Montalcino. Questo vino viene particolarmente apprezzato per l’intensità e per i richiami ad aromi di ciliegia e spezie ma anche per il sapore asciutto, caldo e armonico che risulta persistente.

Altro vino particolarmente apprezzato è il Chianti che viene prodotto nelle province di Firenze, Siena, Arezzo, Pisa e Prato. Con il suo color rosso rubino vivace e un profumo intenso conquista i palati più attenti per il sapore equilibrato, leggermente sapido e tannico.

Apprezzatissimo anche il Carmignano che rientra tra i vini più antichi d’Italia. Le prime testimonianze della bevanda alcolica risalgono all’epoca etrusca e da allora, il rosso vivace dal sapore armonioso e vellutato viene utilizzato in abbinamento ad arrosti di carni rosse e cacciagione.

Un’altra eccellenza si produce nella provincia di Grosseto, il Montecucco Sangiovese è un vino DOCG dal colore rosso rubino intenso e dall’odore fruttato che al palato risulta armonico.

I migliori vini bianchi della Toscana

La Toscana è famosa nel mondo soprattutto per la produzione di vini rossi ma anche nella vinificazione in bianco sa stupire con eccellenze di qualità ineguagliabile. Tra i DOCG regionali spicca un unico bianco, il Vernaccia di San Gimignano. Con il suo color giallo paglierino tenue e un profumo penetrante e fruttato al palato conquista per il sapore asciutto, fresco ed armonico dando il meglio di sé in abbinamento a piatti di pesce.

In Provincia di Grosseto viene prodotto l’Ansonica Costa dell’Argentario, un vino DOC che deve il suo gusto unico alla posizione sempre soleggiata, al clima secco e alle temperature elevate che favoriscono la corretta maturazione dell’uva.

Per gli amanti delle bollicine il Bianco di Pitigliano Spumante DOC è assolutamente da provare: con un colore giallo paglierino, un profumo delicato e un sapore leggermente amarognolo e asciutto conquista anche i palati più esigenti.

Il vino più costoso della Toscana

La Toscana è patria di vini luxury, veri gioielli ambiti dai collezionisti di tutto il mondo. in modo particolare è il Brunello di Montalcino ad aggiudicarsi il titolo di uno dei più costosi e prestigiosi vini della Toscana. Il prezzo e il suo valore crescono di pari passo tanto che anche le terre della zona collinare di Montalcino arrivano a prezzi da record. Di recente una vigna di 1,6 dollari venduta per il prezzo di 6 milioni di dollari è stata soprannominata “la vigna d’oro”.