I migliori vini rossi italiani, regione per regione

Dal Chianti Classico al Barolo, passando per il Montepulciano d'Abruzzo e il Primitivo: i migliori vini rossi d'Italia secondo Italy's Finest Wine

Migliori vini rossi italiani

I vini rossi italiani sono amati in tutto il mondo e considerati tra i migliori nel settore. Ogni anno vengono premiati a livello internazionale e nel corso del tempo hanno scritto pagine indelebili nella storia dell’enologia mondiale, diventando iconici in ogni angolo del pianeta.

Italy’s Finest Wine ha selezionato le migliori etichette di vini rossi prodotti nelle regioni italiane, dal Nord al Sud passando per il Centro. Non mancano vini storici come il Barolo, il Chianti Classico, il Montepulciano d’Abruzzo e il Primitivo di Manduria.

I migliori vini rossi dell’Italia settentrionale

Nell’elenco dei migliori vini rossi del nostro Paese secondo Italy’s Finest Wines, si parte con le regioni dell’Italia settentrionale. Delle eccellenze del nord fa parte il Barolo, uno dei rossi più apprezzati al mondo. Tra le etichette di Barolo selezionate troviamo il Riserva Monfortino del 2013, il Brunate e il Lazzaritto del 2016 e il Barolo Riserva Cerreta Vigna Bracco del 2013. Non può mancare l’amarone: insieme al Classico del 2011 di Quintarelli, c’è anche il Monte Lodoletta di Romano Dal Forno e l’Amarone della Valpolicella del 2011 di Bertani.

I migliori vini rossi dell’Italia centrale

Il Chianti Classico e il Brunello di Montalcino sono i due vini rossi che dominano nell’Italia centrale. Del Chianti Classico, al quale è legata la leggenda del Gallo Nero e della storica rivalità tra Firenze e Siena, sono presenti etichette come la Gran Selezione Colonia 2017, la Riserva Il Poggio del 2016 di Castello di Monsanto e Coltassala del 2015.

Restando in Toscana, le etichette di Brunello di Montalcino selezionate da Italy’s Finest Wine sono: Biondi-Santi del 2012, Poggio di Sotto del 2015, Cerretalto del 2012, Madonna delle Grazie del 2015 e Vigna Vecchia-Le Ragnaie del 2013.

I migliori vini rossi dell’Italia meridionale

Sono diverse le etichette di vini rossi dell’Italia meridionale indicate da Italy’s Finest Wine. Il Primitivo di Manduria è tra le migliori etichette della Puglia, elogiata dal Times come una delle regioni all’avanguardia nella produzione di vino. La Sicilia, invece, è presente con eccellenze del calibro del Feudo Etna Rosso del 2016 e dell’Etna Rosso Vico Prephylloxera Tenute Bosco del 2015.

I migliori vini rossi d’Italia secondo Italy’s Finest Wine

Italia Settentrionale

  • Barolo Riserva Monfortino 2013 – Giacomo Conterno (Piemonte)
  • Barbaresco Sorì San Lorenzo 2015 – Gaja (Piemonte)
  • Barolo 2016 – Bartolo Mascarello (Piemonte)
  • Barolo Riserva ‘Cerretta – Vigna Bricco’ 2013 (Piemonte)
  • Barolo ‘Brunate’ 2016 – Giuseppe Rinaldi (Piemonte)
  • Barolo Lazzarito 2016 – Vietti (Piemonte)
  • Barolo Ornato 2016 – Pio Cesare (Piemonte)
  • Pajè Barbaresco Vecchie Viti 2013 – Roagna (Piemonte)
  • San Leonardo Tenuta 2015 – San Leonardo (Trentino Alto Adige)
  • Amarone Monte Lodoletta2013 – Romano Dal Forno (Veneto)
  • Amarone Classico 2011 – Quintarelli (Veneto)
  • Amarone della Valpolicella Classico 2011 – Bertani (Veneto)
  • Amarone Classico Riserva La Mattonara 2006 – Zymé (Veneto)
  • Pinot Nero Ludwig Barth von Bartheneau Vigna Roccolo 2015 – Hofstatter (Trentino Alto Adige)
  • Pinot Nero Ponkler 2015 – Franz Haas (Trentino)
  • Lagrein Riserva Taber 2016 – Cantina Bolzano (Trentino Alto Adige)
  • Pinot Nero Riserva Vigna Ganger 2016 – Girlan (Trentino Alto Adige)
  • Granato 2018 Vigneti delle Dolomiti – Elisabetta Foradori (Trentino Alto Adige)
  • Porphyr Lagrein Riserva DOC 2016 – Terlan (Trentino Alto Adige)
  • Rosso 2015 – Miani (Friuli Venezia Giulia)

Italia centrale

  • Brunello di Montalcino 2012 – Biondi-Santi (Toscana)
  • Masseto’ 2015 Toscana Rosso IGT – Tenuta dell’Ornellaia (Toscana)
  • Sassicaia 2015 DOC Sassicaia – Tenuta San Guido (Toscana)
  • Le Pergole Torte 2016 – Montevertine (Toscana)
  • Colore 2016 Toscana Rosso IGT – Bibi Graetz (Toscana)
  • Tignanello 2016 – Toscana Rosso IGT – Antinori (Toscana)
  • Ornellaia Bolgheri Superiore DOC 2015 – Tenuta dell’Ornellaia
  • Solaia Antinori 2017 Toscana IGT Rosso – Antinori (Toscana)
  • Flaccianello della Pieve 2016 – Colli Toscana Centrale IGT – Fontodi (Toscana)
  • Redigaffi 2017 – Tua Rita (Toscana)
  • Syrah Apice 2016 – Stefano Amerighi (Toscana)
  • Cepparello 2016 – Toscana Rosso IGT – Isole e Olena (Toscana)
  • Brunello di Montalcino 2015 – Poggio di Sotto (Toscana)
  • Brunello di Montalcino Cerretalto 2012 – Casanova di Neri (Toscana)
  • Brunello di Montalcino ‘Madonna delle Grazie’ 2015 – Il Marroneto (Toscana)
  • Case Basse 2015 – Toscana IGT Rosso – Soldera (Toscana)
  • Brunello di Montalcino Vigna Vecchia – Le Ragnaie 2013 (Toscana)
  • L’Apparita 2015 Toscana Rosso IGT – Castello di Ama (Toscana)
  • Chianti Classico Gran Selezione Colonia 2017 – Fèlsina (Toscana)
  • Chianti Classico Riserva Il Poggio 2016 – Castello di Monsanto (Toscana)
  • Coltassala Chianti Classico 2015 – Castello di Volpaia (Toscana)
  • Galatrona Valdarno di Sopra 2017 – Petrolo (Toscana)
  • Oreno 2017- Tenuta Sette Ponti (Toscana)
  • 5 Anni Sagrantino di Montefalco 2015 – Arnaldo-Caprai (Umbria)
  • Montepulciano d’Abruzzo 2012 – Valentini (Abruzzo)
  • Villa Gemma Montepulciano d’Abruzzo 2013 – Masciarelli (Abruzzo)
  • Kurni 2017 IGT Marche Rosso – Oasi degli Angeli (Marche)
  • Roggio del Filare 2017 – Velenosi (Abruzzo)
  • Tenores Badde Nigolosu 2015 – Tenute Dettori (Sardegna)
  • Turriga 2015 – Argiolas (Sardegna)

Italia meridionale

  • Taurasi Riserva Vigna Quintodecimo 2015 – Quintodecimo (Campania)
  • Pàtrimo 2015 – Feudi di San Gregorio (Campania)
  • Taurasi Naturalis Historia 2012 – Mastroberardino (Campania)
  • Taurasi Vigna Cinque Querce – Salvatore Molettieri (Campania)
  • Es Riserva 2015 – Primitivo di Manduria – Gianfranco Fino (Puglia)
  • Arcurìa Sopra il Pozzo 2015 – DOC Etna Rosso – Graci (Sicilia)
  • Contrada R Passopisciaro 2018 – Passopisciaro (Sicilia)
  • Barbagalli Etna Rosso 2015 – Pietradolce (Sicilia)
  • Terre di Lavoro 2017 – Galardi (Campania)
  • Montevetrano Colli di Salerno IGT 2017 – Montevetrano di Silvia Imparato (Campania)
  • Etna Rosso Prephylloxera La vigna di Don Peppino 2017 – Tenuta delle Terre Nere (Sicilia)
  • Feudo Etna Rosso 2016 – Girolamo Russo (Sicilia)
  • Vigna San Francesco Cabernet Sauvignon 2016 – Tasca d’Almerita Tenuta Regaleali (Sicilia)
  • Etna Rosso Vico Prephylloxera 2015 – Tenute Bosco (Sicilia)