Ristoranti negli agriturismi, i migliori scelti dagli utenti

Da nord a sud, ecco i migliori ristoranti negli agriturismi italiani, scelti direttamente dagli utenti

Agriturismo

Gli agriturismi italiani non conoscono flessioni: grazie al loro cibo genuino e autoprodotto, all’ospitalità familiare e ad un legame molto stretto con la natura, sono in continua crescita.

La collaborazione nata tra Gambero Rosso e Agriturismo.it ha portato gli utenti a scegliere i migliori agriturismi di tutta Italia. L’iniziativa ha riscosso molto successo, portando ad una grande partecipazione che ha valorizzato il lavoro di decine e decine di ristoratori in giro per tutta la penisola. Gli utenti si sono trasformati così in veri e propri “ambasciatori del gusto”, hanno prenotato e visitato i tanti agriristoranti per poi lasciare una recensione. Come linee guida sono state seguite quelle indicate dai critici di Gambero Rosso, dando un giudizio sulla qualità e sull’onestà della proposta.

I ristoratori degli agriturismi lavorano lontano dalle grandi città e riescono a proporre un’ottima cucina territoriale con un rapporto tra qualità e prezzo quasi sempre inimitabile. Da nord a sud, gli utenti hanno selezionato gli agriristoranti più meritevoli, realizzando una guida da tenere sempre a mente durante i periodi di vacanze per una gita fuori porta.

In Valle D’Aosta troviamo Maison Rosset a Nus, mentre sono tre gli agriturismi selezionati in Piemonte: Lo Casale di Arquata Scrivia e Crealto di Alfiano Natta, entrambi in provincia di Alessandria, e Il cucchiaio di legno di Orta San Giulio, Novara. I due agriturismi scelti per la Lombardia si trovano nella provincia di Brescia: Le Frise di Artogne e Dalie e fagioli di Manerba del Garda. Il Veneto è rappresentato da Ca’ Fossa di Borso del Grappa, Treviso, mentre il Trentino da Agritur Malga Mortigola a Brentonico, Trento. La Toscana è presente con il Bioagriturismo Aia del Tufo di Sorano, in provincia di Grosseto. L’Emilia Romagna, invece, con Il Luoghetto di Maranello e La Palazzina di Monte San Pietro, rispettivamente in provincia di Modena e Bologna.

Al centro non poteva mancare l’Umbria, con l’agriturismo Al Porcello Felice-Il Collaccio di Preci, Perugia. Nel Lazio, Viterbo è presente con il Casaletto e con Fattoria Lucciano di Civita Castellana, mentre Rieti con le Fontanelle a Contigliano. Spostandosi a più a sud, troviamo La Collina di Roseto di Benevento e Parmenide di Castelnuovo Cilento, provincia di Salerno, a rappresentare la Campania, mentre la Basilicata è presente con il Bioagriturismo Tenuta Montenuovo di Calvera, Potenza. Per le isole, Case Perrotta a Sant’Alfio in Sicilia e Casa Marmida a Guspini, in Sardegna.