Mense scolastiche: Emilia Romagna la più cara, Puglia la migliore

Una recente indagine ha svelato qual è il costo delle mense scolastiche nei vari capoluoghi di provincia

Quanto costano le mense scolastiche?
Se l’è chiesto Cittadinanzattiva che ha rilevato il costo medio della refezione nella scuola dell’infanzia primaria e secondaria di primo grado. I dati fanno riferimento alle spese affrontate da una famiglia tipo costituita da tre persone (genitori con un figlio) con un reddito lordo annuo di 44.200 euro e un Isee di 19.900 euro.

Per ogni capoluogo di provincia è stato esaminato il costo del singolo pasto. Secondo l’indagine una famiglia spende più di 700 euro l’anno per la mensa scolastica del proprio figlio. L’Emilia Romagna è la regione dove le tariffe per la refezione scolastica sono più alte, con 1.000 euro spesi ogni anno dalle famiglie, mentre è in Calabria che la mensa costa di meno, con una spesa di poco più di 500 euro.

La mensa costa cara anche in Piemonte (860 euro l’anno) e in Liguria, dove ogni famiglia sborsa 857 euro l’anno. Poco dopo arriva la Valle d’Aosta, con 835 euro, la Basilicata (833 euro) e la Lombardia (820 euro). Maglia nera anche per la Toscana (799 euro) e le Marche (785 euro).
Va meglio per il Friuli Venezia Giulia, dove la mensa costa ogni anno 694 euro, e il Veneto, in cui i soldi spesi sono 674, seguono il Lazio (650 euro) e la Sardegna (626 euro).
Si spende di meno in Puglia (616 euro), in Molise (609 euro), Campania (592 euro), Sicilia (579 euro) e Abruzzo (572 euro). Infine troviamo la Calabria, che con 517 euro ogni anno resta la regione più economica per la mensa scolastica.

Al Nord le tariffe sono più costose, con 93.96 euro mensili, il Centro arriva invece secondo con 94 euro, mentre al Sud si spende una cifra intorno ai 64 euro.

E le città? Livorno e Ferrara si piazzano al primo posto fra i capoluoghi di provincia più cari per quanto riguarda la mensa. Tra le dieci città più care troviamo Potenza, Tempio Pausania e Reggio Emilia, infine Rimini, Forlì, Pesaro e Torino.
La meno cara risulta Barletta in Puglia, dove la mensa costa 32 euro al mese per ogni famiglia. Quindi con un risparmio di circa 60 euro mensili rispetto alle tariffe del Nord!

Pubblica un commento