Luna dei Fiori, quando e dove osservare l'eclissi in Italia

In arrivo la Luna dei Fiori: la magica luna piena di maggio ci regalerà quest'anno una spettacolare eclissi totale. Ecco quando e dove vederla in Italia

Luna dei Fiori: eclissi totale il 16 maggio

È in arrivo la magica notte della Luna dei Fiori: il cielo dei prossimi giorni regalerà uno spettacolo unico che vedrà insieme la suggestiva luna piena di maggio e un’eclissi totale che sarà in parte visibile anche dall’Italia.

Non sarà tecnicamente una Superluna perché non si trova ancora al perigeo, cioè nel punto più vicino al nostro pianeta, ma certo la Luna dei Fiori di quest’anno offrirà un’eccezionale occasione per osservare il cielo all’alba, quando la Luna di Sangue tramonterà lasciando spazio ai pianeti che sorgeranno alle prime luci del giorno.

La notte della Luna dei Fiori

La Luna dei Fiori di quest’anno è speciale: il plenilunio di primavera del 16 maggio coincide con un’eclissi totale che renderà per qualche ora il nostro satellite di un vivido colore rosso, in quella nota come Luna Rossa o Luna di Sangue.

Luna Rossa significa, in questo caso, eclissi totale: quando la Luna andrà a nascondersi dentro il cono d’ombra proiettato dalla Terra illuminata dal Sole non sarà completamente in ombra.

Una piccola quantità di luce illuminerà debolmente il satellite in ombra, permettendo soltanto ad alcune lunghezze d’onda dello spettro visibile di raggiungere il nostro sguardo: la Luna allora apparirà nelle tonalità dell’arancio, del rosso e del bruno.

L’espressione Luna dei Fiori origina da una tradizione dei nativi americani, che associa il plenilunio di maggio alle prime fioriture di primavera. La luna piena di maggio è conosciuta anche come Luna del Latte, perché in questo periodo si portano le mucche al pascolo in attesa dell’arrivo dei vitelli, Luna dei Campi di Grano e Luna della Muta dei Cavalli.

In ogni caso, il plenilunio di maggio segna l’inizio della bella stagione, anche in termini astronomici: le giornate guadagneranno ben mezz’ora di luce in più nel corso del mese e si avvicina la luna piena più grande dell’anno, che si verificherà quando la Luna sarà nel punto più vicino alla Terra, il prossimo 14 giugno.

Quando e dove vedere l’eclissi

La Luna inizierà ad oscurarsi intorno alle 3 del mattino del 16 maggio, e il fenomeno sarà visibile da tutta Italia: per godere dello spettacolo dell’eclissi della Luna dei Fiori bisognerà trovarsi svegli in piena notte o alzarsi molto presto, perché l’eclissi vera e propria è prevista tra le quattro e mezza e le sei del mattino.

Purtroppo quando l’eclissi sarà al suo massimo, alle 6.11 del mattino, la Luna sarà già troppo bassa sull’orizzonte, almeno alle nostre latitudini, e impossibile da osservare: il Sole inizierà infatti a rischiarare il cielo poco dopo le 5 del mattino, e il nostro satellite sarà già tramontato da una decina di minuti.

Prima che arrivi il giorno, però, si può godere per qualche ora dello spettacolo unico dell’eclissi totale della Luna Rossa: la Luna entrerà nel cono d’ombra proiettato dalla Terra alle 3.32, mentre l’inizio dell’eclissi vera e propria è previsto per le 4.28.

L’eclissi entrerà nella fase totale per le 5.29, quando il cielo potrebbe ancora consentire l’osservazione del suggestivo fenomeno: la Luna Rossa al tramonto diventerà sempre più scura avvicinandosi alla linea dell’orizzonte, guardando in direzione sud ovest, fino a sparire per lasciare spazio al giorno.

Dopo lo spettacolo delle Liridi di inizio primavera, il cielo di maggio regalerà altri ottimi motivi per restare svegli all’alba: a partire dalle 4 del mattino la danza dei pianeti vedrà entrare in scena – ben visibili nelle prime ore del giorno – Marte, Giove e Venere, che a fine mese si troverà molto vicina ad una suggestiva luna appena crescente.