In cielo spunta la Luna Blu: quando e dove vederla in Italia

Nella notte tra domenica 22 agosto e lunedì 23 agosto 2021 è possibile ammirare in cielo la rara "Luna Blu": quando e dove vederla in Italia

Luna

Quella di domenica 22 agosto 2021 sarà una notte speciale: in cielo, infatti, sarà possibile osservare la “Luna Blu“. No, il colore non c’entra nulla: la Luna apparirà del consueto colore giallastro. Ma allora cos’avrà di speciale la Luna di domenica 22 agosto? Sarà la terza luna piena della stagione estiva (dopo quella del 24 giugno e quella del 24 luglio) e capita assai di rado che nell’arco di una sola stagione, come in quest’estate, la Luna piena si verifichi ben 4 volte (la quarta sarà il 20 settembre). Non succederà più fino al 2024.

Perché si chiama “Luna Blu”

Il nome “Luna Blu” è associato al popolare detto inglese “Once in a Blue Moon“, che può essere tradotto come il nostro “una volta ogni morte di Papa“.

C’è anche un’altra spiegazione: negli anni Trenta l’almanacco dei contadini del Maine utilizzava proprio questo termine per indicare, nello specifico, la terza Luna piena di una stagione che ne ospita 4. Per questo motivo, quella del 22 agosto è proprio la “Luna Blu”.

Dal punto di vista scientifico, si tratta del terzo plenilunio estivo, che prende anche il nome di Luna dello Storione (dal momento che questo pesce si pesca proprio nel mese di agosto) o Luna del Grano.

Quando e dove vederla in Italia

In Italia, la Luna Blu sarà ben visibile a partire dalle ore 20,30 circa, orario in cui è previsto nel nostro Paese il tramonto del Sole. In realtà, però, la Luna apparirà in cielo già dal pomeriggio.

Per vederla non saranno necessarie apparecchiature specifiche: la Luna Blu sarà visibile in cielo anche a occhio nudo. Il consiglio è quello di mantenersi distanti da luci artificiali e prediligere, in generale, zone poco illuminate. Da Folgarida a Troina, sono tante le località italiane perfette per ammirare il cielo di notte.

La Luna piena del 22 agosto illuminerà il cielo in compagnia dei due pianeti giganti, Giove e Saturno, che si trovano nel loro periodo di massima visibilità.

Paolo Volpini, dell’Unione Astrofili Italiani (UAI), ha spiegato all”Ansa’: “La Luna del 22 agosto permette anche ai meno esperti di poter riconoscere più facilmente in cielo i due pianeti giganti, Giove e Saturno, che nelle ore centrali della notte culmineranno a sud: a pochi giorni dalla loro opposizione, appaiono più grandi e luminosi del solito”.

Per favorire l’osservazione di Giove e Saturno, anche senza il “disturbo” della Luna, la UAI ha organizzato l’iniziativa chiamata “Notti dei giganti“, con serate osservative in tutta Italia in programma per il 27, 28 e 29 agosto.