Questo sito contribuisce all’audience di

Virgilio InItalia

A Lucca negano una strada a Sandro Pertini: la polemica

Il Comune di Lucca ha negato la richiesta di intitolare una strada o una piazza della città alla memoria di Sandro Pertini: è subito polemica

Sandro Pertini

A Lucca hanno negato l’intitolazione di una strada a Sandro Pertini, indimenticabile Presidente della Repubblica rimasto nel cuore degli italiani. La maggioranza dell’amministrazione del Comune toscano ha votato contro la mozione presentata dall’opposizione che chiedeva di intitolare una strada o una piazza all’ex capo dello Stato.

Lucca, niente strada dedicata a Pertini: è polemica

La decisione ha scatenato diverse polemiche, arrivate fino a Roma. Durante il Consiglio Comunale di martedì 17 ottobre, l’opposizione ha presentato la mozione con la quale chiedeva che una strada o una piazza di Lucca venisse intitolata alla memoria di Sandro Pertini: la maggioranza ha votato contro, rendendo vana la richiesta.

La mozione, presentata dal consigliere di opposizione Daniele Bianucci, ha ricevuto 17 voti contrari e 12 a favore. La discussione al voto è stata caratterizzata da una forte tensione tra i vari consiglieri e le polemiche non sono finite con il voto, proseguendo oltre.

Per quale motivo è stata bocciata la proposta di intitolare una strada di Lucca alla memoria di Sandro Pertini? A spiegarlo è stata la maggioranza durante il Consiglio Comunale: “L’amministrazione ha fissato una road map che contiene priorità diverse – si legge su SkyTg 24 – quanto viene chiesto poteva essere fatto dai proponenti durante il periodo in cui hanno governato la città, nella precedente amministrazione. Non vediamo il motivo per cui oggi debbano chiederlo a noi dopo che per dieci anni hanno intitolato piazze, vie e monumenti ad altre figure”.

Molto dura la replica dei consiglieri di opposizione, delusi dalla bocciatura della proposta: “Siamo arrivati al dunque, se ce ne fosse stato bisogno. Le maschere cadono e la realtà si fa avanti – la risposta dell’opposizione riportata da Repubblica – la giunta comunale lucchese ha deciso che il presidente più amato dagli italiani, Sandro Pertini, non merita un via o una piazza intitolata. La motivazione è talmente surreale da lasciare sbigottiti. A Lucca possiamo vivere anche senza una piazza intitolata a Sandro Pertini, ma da martedì sera i lucchesi hanno potuto vedere lo spessore culturale della maggioranza”.

Strade e monumenti d’Italia intitolati a Sandro Pertini

Alla memoria dell’ex Presidente della Repubblica Sandro Pertini, nel corso degli anni, sono state intitolate strade, piazze e anche monumenti, come l’Aeroporto di Torino-Caselle, inserito nel 2023 nella classifica dei migliori aeroporti d’Italia. In assoluto il primo monumento dedicato a Pertini risale al 1990, poco dopo la sua morte: venne inaugurato a Milano in via Croce Rossa.

Altri monumenti dedicati all’ex Capo dello Stato si trovano a Foligno, Rimini e a Nereto, Comune della provincia di Teramo, in Abruzzo. Dedicato al Presidente della Repubblica in carica dal 9 luglio 1978 al 29 giugno 1985 anche l’ospedale “Sandro Pertini” di Pietralata, uno dei quartieri di Roma del Municipio XXI.

A Savona, città dove Pertini ha studiato e lavorato, è presente una stele d’acciaio realizzata dallo scultore Gianni Lucchesi e situata nella pizza a lui dedicata. Intitolato all’iconico Presidente che assistette al trionfo dell’Italia ai Mondiali del 1982 in tribuna allo stadio Bernabeu di Madrid anche il Centro Culturale di Cinisello Balsamo. Nella città di Firenze, invece, nel 2002 è stata costituita la “Fondazione Sandro Pertini” su iniziativa della moglie del Presidente, Carla Voltolina.