Le notti bianche più famose d'Italia

Le notti bianche permettono in tutta Italia ai turisti di godersi le città, fare shopping ma anche assistere a molti spettacoli sotto le stelle

notti bianche in italiaLe notti bianche sono serate speciali, organizzate in diverse città italiane, in cui i negozi, le attività commerciali e spesso i musei restano aperti oltre l’orario di chiusura, permettendo a turisti e residenti di godersi le città sotto le stelle offrendo loro decine di eventi a tema.

Uno degli eventi più frequentati è la notte rosa di Rimini, che quest’anno si terrà il primo luglio. Quella sera sarà possibile assistere a un concerto a piazza Fellini in cui si esibiranno una lunga serie di cantanti italiani e stranieri e sarà inoltre possibile fare shopping e svolgere diverse attività nella città romagnola.

Giunto alla sua undicesima edizione, il Capodanno dell’Estate Italiana, così si definisce la notte rosa della riviera adriatica, venerdì 1 luglio diffonderà la sua contagiosa atmosfera di festa, che vede tra i protagonisti Carmen Consoli, I Nomadi, Ron, Alberto Fortis, i finalisti di Italia’s Got Talent Heartbreak Hotel Band, la Social Band con Luca Barbarossa e Andrea Perroni, David Riondino e Carlo Carloni, Dolcenera, i Dear Jack e Alessio Bernabei, gli style coach di Real Time Enzo Miccio e Carla Gozzi.

Ma sono tanti gli appuntamenti di vario genere in programma, comprese le iniziative per i più piccoli: da Masha & Orso per la Notte Rosa dei Bambini a Bellaria Igea Marina alle Winx a Castel Sismondo a Rimini.

Il coinvolgimento creato dalle notti bianche è così forte e apprezzato che Vogue, la nota rivista di moda, sulla sua falsariga ha inventato la Fashion Night, notte bianca dedicata alla moda e al glamour, che viene organizzata ogni anno a Milano e a Roma.

La prima vera notte bianca è stata realizzata a Parigi nel 2002 gettando le basi per una tradizione che è stata subito seguita da Roma, che ha realizzato la sua prima edizione nel 2003. Da quell’anno l’iniziativa ha iniziato a ripetersi e a ingrandirsi fino a diventare una tradizione caratteristica del Belpaese, che la propone in centinaia di comuni in tutta Italia.

La notte bianca romana si svolge in genere a settembre con l’obiettivo di diffondere le tradizioni locali e la cultura. In questa serata, quindi, si trovano aperti tutti i principali negozi, ma è possibile visitare anche i musei e i monumenti.

Le strade di Roma si popolano e, dalla mescolanza delle luci artificiali di lampioni e negozi e di quelle naturali delle stelle in cielo, si crea un’atmosfera magica che rappresenta la perfetta risultante tra arte e modernità.

A Milano, l’evento principale è proprio la Fashion Night che ogni anno fa affluire nella capitale della moda le celebrità e gli stilisti più famosi. Ma nel capoluogo lombardo oltre alla moda, la nottata offre, ai cittadini e ai turisti, anche la musica dei migliori DJ e i cocktail party più glamour. La prossima edizione della Fashion Night milanese sarà il 20 settembre.

Una notte bianca diversa è quella di Napoli, ambientata al Vomero, il famosissimo quartiere del centro storico, che oltre a far rivivere le tradizioni e la cultura della città partenopea, permette anche di vivere l’arte, la musica e la gastronomia campana.

In alcune zone di Napoli si suona musica da discoteca con l’animazione dei migliori DJ locali e con i concerti di band e cantanti moderni, in altre viene invece riproposta la musica tradizionale. Il 16 dicembre scorso la Notte Bianca del Vomero si è trasformata in una notte della legalità, in cui sono rimaste aperte anche le scuole per invitare i residenti a riflettere su un tema così importante.

La notte bianca più famosa della Puglia è quella di Lecce che prevede la chiusura di diverse strade della città per far spazio a padiglioni, stand e palchi per concerti. Anche a Lecce temi principali della manifestazione sono la tradizione e la cultura pugliese. Il 12 agosto, durante la notte bianca la gastronomia locale, le danze tipiche e gli spettacoli teatrali si integreranno alla perfezione con la musica moderna suonata nelle piazze.

Anche la notte bianca calabrese più famosa, quella di Reggio Calabria, si svolge a settembre e viene vissuta come una vera e propria festa patronale con festeggiamenti che si prolungano per più giorni, con spettacoli e manifestazioni sempre diverse.

Le strade reggine si riempiono di artisti, cuochi e musicisti e i residenti e i turisti possono godersi e apprezzare le tradizioni calabresi, riprese nello stesso periodo anche da altri paesini della regione.

Si sono già svolte per quest’anno le notti bianche di Firenze e di Rovereto. L’evento del capoluogo toscano si è tenuto il 30 aprile scorso e che ha dato modo ai residenti di vivere la cultura con i musei e le biblioteche aperte. La notte verde di Rovereto si è invece tenuta il 26 maggio e ha avuto l’ambiente, il riciclaggio e la sostenibilità, come protagonisti. In entrambi gli eventi musica e concerti, oltre ai negozi aperti, hanno permesso a tutti i partecipanti di godersi la serata.

Pubblica un commento