Le 5 ciclovie più belle d'Italia

Le ciclovie sono delle strade a lunga percorrenza che collegano aree di territorio piuttosto lontane. Ne abbiamo selezionate alcune italiane molto suggestive

La ciclovia della Val Pusteria

le ciclovie più belle d'italia - val pusteria

La ciclovia della Val Pusteria passa attraverso la catena delle Dolomiti. Nonostante ciò il percorso è quasi per intero pianeggiante in quanto la pista si snoda a fondo valle. La lunghezza della ciclovia è di 105 km e può essere suddivisa in tre diverse tappe.

Tutto il percorso è segnalato e ricco di zone attrezzate; molti i punti di ristoro presenti tra i vari paesi che si incontrano lungo la pedalata. Costeggiando il fiume Rienza, arriverete a Monguelfo per poi terminare il tour a Brunico. Qui potrete prendere il treno per il ritorno; non fatevi però scappare l’opportunità di vistare questa incantevole cittadina.

Le stazioni della ferrovia sono disseminate lungo tutto il tragitto della ciclovia; ciò vi consentirà di fermarvi e prendere la via del ritorno in qualsiasi momento della vostra pedalata.

L’anello ciclopedonale di Varese

le ciclovie più belle d'italia - varese

L’anello ciclopedonale di Varese ruota attorno all’omonimo lago, per una lunghezza di circa 29 km. È il luogo perfetto per organizzare le vostre gite fuori porta, in quanto è percorribile interamente in appena due ore. Il panorama è molto suggestivo; i canneti che circondano il lago si alternano al verde dei boschi e dei prati e nelle azzurro delle acque si riflettono le montagne ed il cielo con le sue nuvole.

Lungo il percorso, per chi volesse rinfrescarsi, sono a disposizione delle fontanelle con acqua fresca sorgiva. La pista ciclabile è inoltre molto indicata per le escursioni con i bambini; il terreno è asfaltato, molto allegro e colorato. È percorribile in tutta sicurezza, grazie alla sua conformazione piana. A metà del tragitto si trovano ben segnalate le località di Gavirate e Schiranna dove è possibile fare delle soste per pranzare o riposare un po’.

Il sentiero ciclabile della Valtellina

le ciclovie più belle d'italia - valtellina

In Valtellina è presente un sentiero ciclabile lungo 80 km. Il percorso parte da Colico e si snoda lungo l’argine del fiume Adda per terminare a Grosio. La pista è anche pedonale, il che la rende percorribile anche a interi gruppi di famiglie per escursioni estive o trekking. La pedalata permetterà di godere a pieno delle bellezze delle valli valtellinesi.

Le risalite e le discese lungo i pendii rendono il percorso impegnativo; l’ideale sarebbe percorrerlo in un paio di giorni. Tra i principali luoghi d’interesse che si possono ammirare vi sono Morbegno, Sondrio, Cedrasco, la valle del Bitto, la val Malencho e la val Poschiano.

Di particolare bellezza il Forte Fuentes, edificato dagli spagnoli nel 1500.
Non mancherà la possibilità di fermarsi a ristorarsi nelle piccole trattorie che offriranno formaggi e salumi tipici.

La ciclovia dei Borboni

le ciclovie più belle d'italia - borboni

La ciclovia dei Borboni unisce la Campania alla Puglia, partendo dal capoluogo partenopeo fino a Bari. La sua lunghezza è notevole; la pista ciclabile misura infatti ben 334 km.

Il paesaggio è incantevole; il clima è piacevole e soleggiato durante tutto l’anno. L’unico aspetto negativo è che la pista attraversa alcuni paesini e non è dunque interamente riservata alle due ruote. Ciò d’altro canto consente di definire, in maniera comoda e veloce, alcune tappe per suddividere il percorso.

Durante il tragitto sarà semplice trovare un punto di ristoro e un alloggio. Le bellezze artistiche che incontrerete durante il viaggio lungo questa ciclovia sono: Castel del Monte, la basilica di San Nicola a Bari, i sassi di Matera e le caratteristiche cittadine di Ruvo, Nola, Venosa e Melfi.

La ciclovia VenTo

le ciclovie più belle d'italia - vento

Il suo nome è VenTo ed è una delle ciclovie più suggestive del Bel Paese. La strada collega la città di Venezia a Torino, ed è dotata di vere e proprie piste ciclabili che costeggiano fiumi e canali. La viabilità è molto sicura, in quanto questo tratto è di bassa percorrenza. La ciclovia è lunga dunque ben 679 km ed è stata interamente ideata dagli ingegnieri del Politecnico di Torino.

La ciclovia VenTo permette quindi di passeggiare nel verde della pianura accanto all’argine del Po; un paesaggio mozzafiato che permette al ciclista di godere di monumenti, località e cascine molto caratteristici.

Sebbene ancora in fase di definizione, è già percorribile per intero e potrà essere completamente terminata tra qualche anno. È attualmente in via di definizione una mappa che indicherà i punti di ristoro e le varie tappe del percorso.