La vittoria dell'Italia agli Europei ha provocato un terremoto

La vittoria dell'Italia agli Europei nella finale contro l'Inghilterra ha generato un terremoto causato da attività umana e rilevato dall'INGV

Italia Inghilterra

La vittoria dell’Italia agli Europei 2020 nella finale di Wembley contro l’Inghilterra ha generato un vero e proprio terremoto. Non si tratta di un modo di dire: la terra ha tremato davvero grazie all’attività umana: lo ha annunciato il Blog INGV Terremoti, il canale di comunicazione dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

Come riferito dal blog dell’INGV, non è la prima volta che la rete nazionale sismica registra fenomeni non legati all’attività naturale ma a quella umana. Questi fenomeni sono spesso causati dal traffico urbano, dagli aerei che rompono la barriera del suolo, dalle attività industriali e minerarie ma anche dai concerti e dalle manifestazioni sportive.

Solitamente vengono prodotte piccole vibrazioni del suolo che la sensibilità delle stazioni sismiche riescono a registrare. Lo stesso è successo durante i calci di rigore della finale degli Europei tra l’Italia e l’Inghilterra. Nel corso della lotteria dei rigori e dopo che Donnarumma ha parato il penalty di Saka, consegnando la vittoria agli azzurri, è stato registrate delle vibrazioni.

Europei: la vittoria dell’Italia contro l’Inghilterra ha generato un terremoto

Il Blog INGV Terremoti ha pubblicato un immagine con la rilevazione sismica registrata durante i calci di rigore di Italia-Inghilterra dalla stazione di Montecelio, in provincia di Roma. Pur non trattandosi di una grande città, la registrazione è stata possibile in quanto la stazione sismica è situata all’interno dell’abitato e su uno strato di roccia che ha ridotto il livello di rumore sismico di fondo.

Un terremoto di felicità è stato provocato dagli abitanti del comune in provincia di Roma che esultavano per la vittoria dei giocatori azzurri di Roberto Mancini a Euro 2020, nella finale contro l’Inghilterra vinta ai calci di rigore. Il match era finito in parità dopo i gol di Shaw nel primo tempo e il pareggio di Bonucci nella ripresa. Il titolo europeo, d’altronde, mancava all’Italia da ben 53 anni: era il 1968 quando la Nazionale si laureò per la prima volt campione d’Europa.

La rilevazione è avvenuta grazie all’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, nato nel maggio del 2012 per diffondere le informazioni legate all’attività sismica in corso, soprattutto in occasione di forti terremoti, sequenze sismiche e maremoti, oltre che a pubblicare i risultati degli studi e delle ricerche dell’INGV.