I più bei luoghi italiani dove poter ammirare il foliage

I colori dell'autunno in tutto il loro splendore: ecco alcune fantastiche località italiane dove ammirare il foliage dei boschi e regalarsi una suggestiva cartolina di mezza stagione

Settembre è un mese indicato per rispolverare una parola inglese dal suono molto dolce e simpatico, foliage, il cui significato generico è fogliame, mentre quello più preciso e adatto al periodo è quello che descrive l’insieme degli alberi nei loro colori autunnali.

Ovviamente per ammirare gli alberi e i loro colori autunnali non c’è niente di meglio di una passeggiata in mezzo ai boschi, luoghi sempre suggestivi e perfetti per scoprire le tonalità e le sfumature delle stagioni.

foliage - val ferret

Iniziamo la nostra carrellata dai boschi del Nord Italia, citando un luogo davvero spettacolare: la Val Ferret, imbocco laterale situato vicino a Courmayeur, in provincia di Aosta. Qui le latifoglie si colorano con l’arrivo dell’autunno e faggi, querce e altri arbusti verdeggianti assumono sfumature suggestive.

Le colorate foglie autunnalisono inserite in una vera e propria cartolina, con arbusti sempre verdi come abeti e pini a creare il contrasto con il rosso e l’arancione d’autunno. Niente di meglio per chi ha programmato una breve vacanza nella piccola regione valdostana, prima dell’arrivo del freddo intenso e della neve previsti per le settimane di dicembre.

I boschi del Nord Italia sono però decisamente splendidi anche nell’altra regione montuosa situata a est, ossia il Trentino Alto adige. Ai piedi delle Dolomiti, ecco i larici rosseggianti e che si stanno spogliando degli aghi e i castagni con il loro marrone scuro delle foglie pronti ad accogliere visitatori e turisti.

foliage - val di non

La Val di Non, patria delle mele, uno dei frutti più tipici di questa stagione, è la location ideale per ammirare il foliage italiano in tutto il suo splendore, percorrendo alcuni dei sentieri escursionistici che si sviluppano nella località in provincia di Trento.

La copertura rosseggiante delle foreste della Val di Non non va solo a unirsi agli alberi di mele presenti, ma anche ai tanti vigneti che si inerpicano quasi fin sotto ai boschi. Lo scenario che fotografi e semplici amanti della natura si troveranno di fronte è incredibile e ripagherà gli sforzi fatti per raggiungere il territorio del Trentino.

foliage - colline piacentine

La galleria dei boschi suggestivi però non riguarda solo i boschi montuosi, i colori d’autunno si possono apprezzare anche sui colli piacentini dove le colline regaleranno scenari incredibile a quanti vogliono ammirare il foliage.

Per gustare i sapori e i colori dell’autunno in una cartolina imperdibile e senza fare grandi sforzi fisici, la zona dell’Appennino tra Parma e Piacenza è senza dubbio una soluzione perfetta. Terra di vigneti e di boschi che assumono tinture spettacolare nei primi giorni di autunno, l’area piacentina è superba da scoprire a piedi soprattutto con l’arrivo di ottobre e magari alle prime luci del mattino.

Il contrasto che si va a creare con il cielo limpido e blu e le foglie rossastre delle piante è uno spettacolo incredibile, che da solo racchiude tutti i colori dell’autunno, in una sorta di tavolozza naturale.

foliage del sagrantino

Scendendo a sud, ecco le selve che coprono il territorio umbro, il polmone d’Italia che diventa da verde a giallo, visto l’imbrunire delle proprie piante. Il foliage del Sagrantino è una manifestazione che si tiene ogni anno da novembre a dicembre lungo le colline umbre e al termine della quel verrà premiato il miglior scatto d’autunno. Un’occasione imperdibile per catturare e rimanere conquistati dal foliage umbro, che nulla ha da invidiare alle foreste del Vermont o del Nord America.

sila foliage

La trasformazione del paesaggio italiano all’arrivo dell’autunno e le spettacolari colorazioni delle foglie sono un evento ben presente anche nel Sud Italia. Una delle località migliori sotto questo aspetto è la Sila, territorio in provincia di Cosenza aspro e coperto di boschi, con enormi distese di faggi che si colorano di giallo, rosso e arancione all’arrivo dei primi freddi e regalano scatti da cartolina a fotografi e semplici curiosi.

foresta umbra

Per ammirare i colori autunnali però è possibile optare per un altro luogo dal fascino indiscutibile, ossia la Foresta Umbra del Gargano, in provincia di Foggia,  che grazie al gran numero di faggi, aceri, querce e castagni presenti in autunno si trasforma in un vero e proprio quadro, dove si possono ammirare tanti animali immersi in un habitat incontaminato.

Il lago d’Umbria, uno dei luoghi più conosciuti e caratteristici della riserva, riflette nelle sue acque i colori del fogliame e farà innamorare tutti coloro che sono amanti delle tinture e delle bellezze autunnali.