A Firenze c'è il taxi del sorriso di zia Caterina per i bambini malati

Tra le strade fiorentine il taxi "Milano 25" di zia Caterina dispensa allegria ai bambini bisognosi di cure e spensieratezza

Tra le strade di Firenze sfreccia un taxi molto particolare. Lo guida Zia Caterina,  una sorta di Mary Poppins all’italiana munita di occhiali sgargianti, cappello a falde e un mantello coloratissimo.

L’abbigliamento suggerisce che non si tratta di un’autista qualunque.  Anche il suo taxi, nel corso degli anni, ha radicalmente cambiato il suo aspetto. Dopo aver ricevuto in eredità auto e licenza dal proprio compagno, scomparso per un cancro, la zia più famosa di Firenze ha deciso di cambiare vita e abbracciare la carriera del compagno scomparso, ma con una marcia in più. Zia Caterina accompagna pazienti oncologici in tenera età da casa all’ospedale, ma anche solo a mangiare una pizza o a vedere un bel film al cinema a bordo di un taxi colorato, ricolmo di pupazzi, allegria e buon umore.

A Firenze c'è un taxi magico, lo guida zia Caterina

Il servizio di zia Caterina è diventato così un vero e proprio punto di riferimento per i bambini che affrontano il difficile percorso terapeutico, un catalizzatore di forze per affrontare con la massima energia anche gli appuntamenti più estenuanti del cammino verso la guarigione.

A Firenze c'è un taxi magico, lo guida zia Caterina

Ma il coloratissimo e simpatico taxi è un tonico anche per la sua proprietaria. Il veicolo, come dichiara con un’immancabile sorriso sul volto, è un vero e proprio tassì dispensa amore che ha convinto Caterina Bellandi – questo il vero nome della zia – a lasciare il proprio impiego in ufficio per abbracciare la missione al servizio dei più deboli.

A Firenze c'è un taxi magico, lo guida zia Caterina

Non di rado spegne il tassametro quando accompagna i bambini all’ospedale Meyer di Firenze perché nel momento in cui un cliente entra in auto inizia uno scambio che dà forza alla vivace autista e trasmette gioia ai piccoli viaggiatori, per spezzare momenti di tristezza dal cuore dei piccoli supereroi di zia Caterina, che affrontano ogni giorno il proprio cammino con grande coraggio.

Zia Caterina non ha superpoteri, ma un cuore ricolmo di energia e attenzioni per il prossimo che si tramutano in sorrisi pieni di speranza.