Il fascino misterioso della Chiesa del Purgatorio di Matera

Realizzata tra il 1725 ed il 1747 con i contributi della Confraternita del Purgatorio e dei cittadini di Matera, richiama al tema della redenzione delle anime

Matera è un luogo affascinante e ricco di misteri.  La città della Basilicata non è solo Capitale della Cultura 2019 ma anche sede di luoghi davvero straordinari. Oltre ai celebri Sassi, ad esempio, vi si può trovare la Chiesa del Purgatorio, un edificio religioso davvero particolare.

E c’è più di un motivo, quindi, se Matera è la capitale della cultura 2019.

Non solo per la sua incredibile storia ma anche per quelle perle sparse per la città, come questa struttura barocca, che è stata costruita fra il 1725 ed il 1747 con i contributi della Confraternita del Purgatorio e dei cittadini di Matera.

La pianta dell’edificio è stata realizzata secondo il progetto dell’ingegnere Giuseppe Fatone di Andria, mentre la facciata è opera di Vitoantonio Buonvino e Bartolomeo Martemucci

Tutto ciò che decora la chiesa all’interno, o all’esterno, riporta al tema della redenzione delle anime. La cappella doveva infatti essere una tomba gentilizia.

Sulla facciata sopra il portale vi è l’iscrizione: “Miseremini mei miseremini mei saltem vos amici mei”, ovvero: “Abbiate pietà di me, almeno voi, amici miei”. Di lato si possono ammirare la statua dell’arcangelo Michele e di un angelo custode.

All’interno vi sono otto tele dipinte da Francesco Oliva nel corso della seconda metà del settecento. Nella parte superiore compaiono angeli, cesti di frutta e penitenti avvolti dalle fiamme, mentre al centro trionfa la Madonna col Bambino.

Suggestiva e affascinante la Chiesa del Purgatorio rientra senza dubbio tra le tappe obbligatorie per chi visita la città.

E saranno numerosi i motivi per visitare Matera nel corso del 2019; oltre alle sue caratteristiche peculiari, infatti, è stato pianificato un palinsesto di iniziative davvero interessanti ed eterogenee. Al momento, ad esempio, si possono ammirare alcune opere di Salvador Dalì, ma in calendario vi sono tanti altri appuntamenti.

Matera è anche luogo dove sperimentare dal punto di vista gastronomico: alcuni dei locali della città sono stati radunati in una lista proposta da TheFork che ha selezionato quelli con le migliori recensioni.

Quindi tra eventi culturali, il fascino unico dei Sassi e ristoranti di alta qualità, non può mancare anche il mistero grazie alla Chiesa del Purgatorio e alla sua anima barocca.