In quale ospedale italiano è ambientato Doc 2

L'ospedale in cui è ambientato Doc - Nelle tua mani è il Policlinico Ambrosiano di Milano, ma la serie è stata girata in un'altra location italiana

doc nelle tue mani

Ha debuttato in prima serata su Rai 1 la seconda stagione di “Doc – nelle tue mani“, la serie in cui Luca Argentero interpreta un ex primario del reparto di Medicina Interna del Policlinico Ambrosiano. Il medical drama italiano più amato dai telespettatori è ambientato al Policlinico Ambrosiano di Milano, ma è stato in realtà girato al Policlinico del Campus Universitario Biomedico di Roma.

Dov’è l’ospedale di Doc – Nelle tue mani

Il vero ospedale in cui sono stati girati gli episodi della serie si trova infatti in via Álvaro del Portillo, nel IX Municipio di Roma: qui si risveglia Argentero nei panni di Andrea Fanti, il medico che dopo essere stato ferito da un colpo di pistola alla testa si risveglia dal coma senza alcun ricordo dei 12 anni precedenti, cancellati dalla lesione.

La serie è in effetti ambientata a Milano, e sono moltissime le riprese del capoluogo lombardo che compaiono negli episodi, con le inquadrature di alcuni luoghi più iconici della città. La maggioranza delle scene sono però state girate a Roma, e il Policlinico Ambrosiano di Milano non esiste davvero, o meglio, non con questo nome e non in Lombardia: Lux Vide, che produce la serie in collaborazione con Rai Fiction, ha scelto per le riprese il Policlinico del Campus Universitario Biomedico della Capitale. 

L’ospedale romano conta su sette reparti assistenziali, uno di day-surgery e sul day hospital oncologico e sorge nel cuore del Campus universitario, immerso nella Riserva Naturale di Decima Malafede, zona Roma Sud. Che, per Doc, si trasforma in Roma Nord. Diverse altre scene sono girate sempre a Roma, nello specifico a Formello, dove hanno sede gli studi di produzione della Lux Vide. Per rendere quelle girate in ospedale quanto più realistiche possibile, però, regista e cast hanno potuto utilizzare gli spazi dell’ospedale e vere attrezzature mediche.

Di cosa parla “Doc – Nelle tue mani”

“Doc – Nelle tue mani” racconta la storia del brillante Andrea Fanti, primario del Policlinico Ambrosiano, che perde la memoria dei suoi ultimi dodici anni di vita a causa di un trauma cerebrale. Per la prima volta si ritrova ad essere non più il medico autorevole di sempre ma un semplice paziente, precipitando in un mondo sconosciuto dove i suoi cari sono improvvisamente diventati estranei e l’ospedale è l’unico posto in cui si sente veramente a casa.

È ispirato alla vicenda del dottor Pierdante Piccioni, medico che a causa di un incidente stradale ha effettivamente perso la memoria dei 12 anni precedenti, e si è visto costretto a ricostruirli faticosamente con l’aiuto della famiglia e degli amici.

Ha raccontato la sua storia in un libro, “Meno dodici”, da cui è tratta la serie con Argentero, Matilde Gioli, Sara Lazzaro, Pierpaolo Spollon, Simona Tabasco, Silvia Mazzieri, Alberto Malanchino, Beatrice Grannò, Gianmarco Saurino, Marco Rossetti, Giusy Buscemi, Giovanni Scifoni, Alice Arcuri, Gaetano Bruno e arriveranno Giusy Buscemi, Alice Arcuri e Marco Rossetti.

La prima stagione della serie ha debuttato a marzo 2020, quando la pandemia di Covid era appena scoppiata. La seconda ha invece debuttato il 13 gennaio, è composta da sedici episodi trasmessi in otto puntate, l’ultima prevista per il 3 marzo. Saltano gli episodi del 3 febbraio per il Festival di Sanremo 2022.