Corrimano per non vedenti: il golfo di Napoli diventa accessibile

Realizzata a Castel Sant'Elmo, l'opera descrive la bellezza dei luoghi attraverso il codice di scrittura Braille

Corrimano per non vedenti: il golfo di Napoli diventa accessibile

L’incanto del golfo di Napoli e le bellezze di uno scenario unico al mondo diventano accessibili anche ai non vedenti, grazie alla realizzazione di un corrimano speciale che trasforma il paesaggio in una emozionante esperienza tattile.

Opera dall’artista Paolo Puddu, il progetto “Follow the shape” (“segui la forma”) ha preso vita a Castel Sant’Elmo, uno dei maschi del capoluogo partenopeo, arroccato sulla collina del Vomero, che offre una delle viste più spettacolari della città.

Per venire incontro al pubblico dei non vedenti, che non può godere del paesaggio, e permettergli di creare con esso un contatto diretto, Puddu ha realizzato un corrimano che, tramite il codice di lettura e scrittura Braille, offre una descrizione della bellezza dei luoghi che hanno ispirato poeti e scrittori di ogni epoca.

Nelle intenzioni dell’artista diplomato all’Accademia di Belle Arti di Napoli, l’installazione intende aprire una finestra che permetta anche ai non vedenti di affacciarsi, accompagnando il fruitore a godere di un paesaggio tattile.

Un percorso più evocativo che descrittivo, dove le parole del libro “La terra e l’uomo”, scritto dal geografo e geologo Giuseppe De Lorenzo nel 1947, restituiscono una descrizione emozionale dell’incantevole scenario che circonda il castello.

Stando alle intenzioni dell’artista, il progetto “Follow the shape” permette di focalizzare la propria attenzione sull’immaginario più che sull’immagine, per incontrare la città e il panorama di Castel Sant’Elmo in un modo del tutto nuovo e inaspettato.

L’opera, che ha sostituito il vecchio corrimano dei camminamenti della terrazza panoramica della Piazza d’Armi, è stata realizzata grazie alla collaborazione e al sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo nell’ambito del Piano per l’Arte Contemporanea, dell’Associazione Amici di Capodimonte, di Italcoat e Seda.

Dalla sua posizione strategica sulla collina del Vomero, nei pressi di San Martino, Castel Sant’Elmo domina dall’alto tutta la città di Napoli. Dalla suggestiva piazza d’Armi si può ammirare un’incredibile vista sul golfo di Napoli, sul centro storico e sul lungomare.

Attualmente, il castello ospita mostre temporanee, festival, rassegne teatrali e musicali, forum e convegni. Dal dicembre 2014 fa parte dei beni gestiti dal Polo museale della Campania ed è, inoltre, sede del Museo Napoli Novecento 1910/1980.