Coronavirus, Raoul Bova volontario della Croce Rossa Italiana

Raoul Bova in prima linea per fronteggiare l'emergenza Coronavirus: l'attore ha consegnato viveri ai senzatetto di Roma con i volontari della Croce Rossa

Raoul Bova

Raoul Bova nuovamente in prima linea con la Croce Rossa italiana per combattere l’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del Coronavirus.

Il celebre attore non è rimasto con le mani in mano durante questo difficile momento per tutto il paese: Bova e la sua compagna di vita Rocio Munoz Morales, infatti, stanno dando il loro contributo come volontari per la Croce Rossa.

I due sono impegnati nella distribuzione di pasti ai senzatetto di Roma. Dotati di mascherine, guanti e giacche dell’organizzazione di volontariato, Raoul Bova e Rocio Munoz Morales hanno portato cibo alle persone più bisognose della capitale. Una notte insieme all’Unità di Strada della Croce Rossa per stare vicini a chi, in questo momento di emergenza, sta vivendo un altro tipo di isolamento e solitudine, ai margini delle strade della capitale e senza una casa in cui rifugiarsi.

“La nostra Italia nell’anima. Noi sul campo ad aiutarla con tutto il cuore ad uscire da questo momento” ha scritto Raoul Bova su Instagram, dove ha postato una foto che lo ritrae insieme alla compagna Rocio Munoz Morales e ai volontari della Croce Rossa Italiana di fronte a piazza del Campidoglio, a Roma.

Altri scatti sono stati pubblicati dalla Munoz su Instagram, correlati da una frase di Madre Teresa di Calcutta (“Chi nel cammino della vita ha acceso anche soltanto una fiaccola nell’ora buia di qualcuno non è vissuto invano”) e da un ringraziamento ai volontari della Crocia Rossa Italiana.

Non è la prima volta che i due attori supportano iniziative di volontariato, dimostrando la loro grande sensibilità, umanità e altruismo. Alla lodevole iniziativa di aiutare la Croce Rossa nella distribuzione dei pasti ai senzatetto di Roma, infatti, se ne aggiunge un’altra: Raoul Bova, nelle scorse settimane, ha messo a disposizione della CRI la sua masseria in Puglia.

La struttura, edificio ottocentesco con piscina, chiesetta, macina, presse e cisterne per la raccolta dell’olio, si trova in Valle d’Itria, nella campagne di Montalbano, frazione di Fasano in provincia di Brindisi. Raoul Bova è da anni un ambasciatore della Croce Rossa Italiana e ha già dichiarato di essere intenzionato a realizzare una serie tv per raccontare l’impegno dell’organizzazione durante l’emergenza Coronavirus.