Questo sito contribuisce all’audience di

Virgilio InItalia

Combattimento tra Musk e Zuckerberg in Italia: spunta la location

C'è una location in pole position per ospitare il combattimento tra Elon Musk e Mark Zuckerberg che si terrà in Italia: dove potrebbero sfidarsi

Elon Musk e Mark Zuckerberg combatteranno l’uno contro l’altro in Italia: nella giornata di venerdì 11 agosto si sono rincorsi gli annunci che hanno contribuito a delineare lo scenario che si profila all’orizzonte: prima Elon Musk ha confermato che il combattimento sarà in Italia e che tutto saprà “di Antica Roma” e poi il ministro della Cultura Sangiuliano ha chiarito che il duello non avrà luogo a Roma. Dopo le parole di Sangiuliano è partito il toto-location.

Cosa hanno detto Elon Musk e Sangiuliano

Nella giornata di venerdì 11 agosto, Elon Musk, commentando alcune dichiarazioni del presidente della UFC (Ultimate Fighting Championship, federazione di Mixed Martial Arts), ha scritto sul “fu Twitter” (ora X): “Il combattimento sarà organizzato dalle fondazioni mie e di Zuckerberg (non dalla Ufc), il live del duello sarà disponibile su X e Meta. Tutto sarà antica Roma, niente di moderno. Ho parlato con il premier italiano e con il Ministro della Cultura, hanno acconsentito a utilizzare una location epica. Tutto sarà fatto nel rispetto del passato e del presente dell’Italia”.

A stretto giro di posta è arrivato il chiarimento del ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, sempre tramite il social network di proprietà di Elon Musk: “Lunga e amichevole conversazione con Elon Musk su un grande evento di evocazione storica. Non si terrà a Roma. Ci sarà una ingente donazione a due importanti ospedali pediatrici italiani per il potenziamento delle strutture e la ricerca scientifica per combattere malattie”.

Dove si sfideranno Elon Musk e Mark Zuckerberg

Dopo le parole di Gennaro Sangiuliano, in tanti si sono interrogati sulla location del combattimento tra Elon Musk e Mark Zuckerberg in Italia: secondo quanto riferito dal ‘Corriere del Mezzogiorno’, in pole position ci sarebbe Pompei.

L’antica città romana aveva un anfiteatro, che è stato recuperato alla fruizione del pubblico. Pochi anni prima della storica eruzione, la grande struttura (in grado di contenere fino a 20 mila spettatori) venne chiusa per ordine del Senato in seguito ai sanguinosi scontri avvenuti, nella cavea (quindi fuori dell’arena) tra i Pompeiani e i Nocerini, opposti da una insanabile rivalità.

La possibilità che la sfida tra Elon Musk e Mark Zuckerberg (che potrebbero scontrarsi con le regole delle MMA, anche se ancora regna l’incertezza sulle modalità dello scontro) vada in scena proprio a Pompei è stata commentata anche dal sindaco Carmine Lo Sapio. All’agenzia ‘ANSA’ ha dichiarato: “Sarebbe il luogo più adatto, lo spero proprio. Il sito archeologico di Pompei attira di per sé l’attenzione mondiale e negli ultimi tempi, anche grazie agli eventi di rilievo internazionale che vi si allestiscono, sta riscuotendo un interesse strepitoso”.

Il primo cittadino di Pompei ha poi aggiunto: “Non posso che auspicare che la scelta da parte del ministro Sangiuliano, come location del combattimento tra questi due colossi dei social ricada proprio su Pompei. Rappresenterebbe per noi un ulteriore valore aggiunto, dopo che proprio qui l’altro giorno è stato presentato il logo della candidatura della Cucina italiana a patrimonio Unesco. L’Anfiteatro di Pompei sarebbe proprio il luogo più adatto a questo evento straordinariamente originale, che mai avrei immaginato. È la prova che qua si sta lavorando bene e continueremo così”.

Secondo il ‘Corriere del Mezzogiorno’, ci sarebbero anche delle ipotesi alternative a Pompei: l’Arena di Verona, o la Valle dei Templi di Agrigento o il Parco archeologico di Paestum. Il consigliere del Movimento 5 Stelle Paolo Ferrara, invece, ha proposto di far duellare Musk e Zuckerberg al Teatro Romano di Ostia Antica.