Gli chef più citati al mondo: tanti italiani in classifica

Tanta Italia nella classifica degli chef più citati al mondo: da Borghese a Cannavacciuolo passando per Barbieri

4 Ristoranti di Alessandro Borghese nella Riviera di Ulisse: concorrenti

Chi sono gli chef più citati al mondo? Lo rivela un report realizzato da L’Eco stampa presentato durante il Festival del Giornalismo Alimentare. Nella speciale classifica figurano ben quattro nomi italiani: scopriamoli insieme.

Al primo posto della classifica degli chef più citati al mondo c’è Gordon Ramsey. L’inglese è noto al pubblico del piccolo schermo grazie a tanti programmi televisivi, tra i quali emerge la prima edizione di Cucine da incubo. Molto attivo sui social, Gordon Ramsey vanta qualcosa come 15 stelle Michelin ottenute nei suoi 30 ristoranti sparsi in tutto il mondo.

In seconda posizione troviamo Alessandro Borghese, scalzato per pochi click ed articoli da Gordon Ramsey. Lo chef romano è tra i più citati grazie alle sue varie attività nel mondo della cucina, tra le quali spiccano quelle in tv, dove è protagonista con diversi format: il più famoso e seguito dal pubblico è sicuramente “Quattro ristoranti – Alessandro Borghese“. Terzo gradino del podio per Joe Bastianich che tecnicamente non è uno chef ma è tra gli imprenditori di maggiore successo in ambito culinario. Americano di origini italiane, fino a poco tempo fa Bastianich possedeva oltre venti ristoranti tra gli Stati Uniti, l’Italia e l’Asia.

Al quarto posto della classifica degli chef più citati al mondo c’è Bruno Barbieri, emiliano classe 1962. Prima del successo televisivo raggiunto grazie al suo ruolo di giudice di Masterchef Italia, Barbieri ha conquistato ben 7 stelle Michelin. Quinta posizione per Gabriele Rubini in arte chef Rubio che è passato dietro i fornelli dopo una carriera da rugby professionista.

Il sesto gradino della top ten è occupato da Antonino Cannavacciuolo. Come molti suoi colleghi, anche lo chef napoletano è protagonista di diversi programmi televisivi: da Masterchef a Cucine da Incubo, fino ad arrivare all’ultimo Antonino Chef Academy. Dietro Cannavacciuolo si piazza Anthony Bourdain: cuoco, gastronomo, scrittore e personaggio televisivo statunitense scomparso l’8 giugno del 2018 all’età di 62 anni.

All’ottava e ultima posizione della classifica degli chef più citati al mondo presentata da L’Eco stampa nel corso del Festival del Giornalismo Alimentare c’è Mauro Colagreco, cuoco argentino classe 1976 che nel 2019 ha ottenuto la sua terza stella Michelin e il primo posto nella prestigiosa graduatoria 50 Best Restaurants.