A Cattolica "Dinner in the Sky": la cena mozzafiato

Il format Dinner in The Sky arriva in Italia, con cene e aperitivi sospesi a 50 metri d'altezza. Le prime cene si sono tenute in Romagna, ora è il turno della Lombardia

dinner-in-the-sky-cattolica

Mozzafiato: se si dovesse utilizzare una parola sola per descrivere Dinner in the sky, potrebbe essere proprio questa.

Di che cosa si tratta? I commensali mangiano sospesi a cinquanta metri d’altezza, in un tavolo esclusivo dove le portate proposte verranno preparate anche da tre chef d’eccezione del panorama culinario italiano.

L’esperienza andrà in scena a Cattolica in provincia di Rimini a partire dal 20 aprile e fino al 5 maggio 2019 e saprà coniugare emozioni adrenaliniche e di gusto sia a pranzo che a cena. Questo è il debutto italiano dell’iniziativa gourmet ideata da David Ghysels.

Si tratta di un format di successo che ha già ottenuto riscontri molto positivi in altre parti del mondo dove ha emozionato il pubblico: da Las Vegas a Bruxelles, dall’Autralia a Panama, dall’assolata Florida fino al Canada.

La struttura ospita un totale di 26 persone: di queste 22 sono quelle sedute alle quali si aggiunge uno staff di quattro persone, posizionate al centro del tavolo e composto da due camerieri, un tecnico e uno chef. A sostenere il  tutto una gru da 120 tonnellate, che a Cattolica stazionerà in piazza del Tramonto. In programma cene, pranzi e anche aperitivi, con offerte speciali per coppie e gruppi.

La durata dell’esperienza è variabile e parte dalle due ore per una cena, all’ora e venti in caso di pranzo, fino ai 45 minuti per chi decide di consumare unicamente l’aperitivo. I menù tra i quali scegliere saranno tre: pesce, carne e su richiesta  vegetariano.

Come detto dietro i fornelli vi saranno anche tre chef d’eccezione per rendere questi momenti ancora più indimenticabili. A coccolare i palati ci sarà Gianpaolo Raschi, del ristorante “Da Guido” di Rimini che si può fregiare di una stella nella Guida Michelin. A lui il compito di seguire pranzo e cena della giornata inaugurale del 20 aprile. La cena del 27 aprile, invece, sarà affidata a Valerio Braschi di Santarcangelo che si è fatto conoscere vincendo la sesta edizione della trasmissione Masterchef. A chiudere il trittico Diego Bongiovanni, noto anche per la partecipazione al programma di Rai Uno “La prova del cuoco”, che intratterrà i commensali  con i suoi piatti durante la cena in programma per domenica 28 aprile.

L’iniziativa è stata ripetuta a metà luglio 2019 nel parco di Villa Bernese a Passirano (nel Bresciano) da EnjoySky. Per quattro giorni gli chef di rinomati ristoranti di Brescia hanno cucinato per 20 persone, sospese a 50 metri di altezza (adeguatamente imbragati) su alcuni dei più bei vigneti della Franciacorta. La cena tra le nuvole verrà ripetuta a fine agosto nei pressi di Como, dove i partecipanti potranno godere di panorami incantevoli. Il costo della cena sospesa varia tra gli 80 e i 160 euro.