Massimo Bottura apre un ristorante con Ferrari a Maranello

Lo chef tre stelle Michelin si occuperà della gestione dello storico locale 'Il Cavallino'

Massimo Bottura

Nuova avventura per Massimo Bottura: il celebre chef de l’Osteria Francescana di Modena aprirà un ristorante a Maranello insieme a Ferrari. Il progetto prevede l’apertura del locale entro la fine del 2020.

Una sfida suggestiva attende Massimo Bottura che lega il suo nome a quello della Rossa di Maranello. Il ristorante sorgerà negli stessi locali dell’attuale ‘Cavallino’, destinato a cambiare la sua gestione dopo anni di attività.

La notizia era iniziata a circolare già da diversi mesi e la conferma è arrivata ufficialmente nel corso della presentazione dei conti del terzo trimestre 2019 di Ferrari. Lo volontà del marchio è quella di iniziare un programma che porterà alla diversificazione del proprio business, mantenendo sempre un forte focus sul Made in Italy.

A rivelare i piani di diversificazione di Ferrari è stato l’amministratore delegato Louis Camilleri nel corso della solita conferenza telefonica sui risultati ottenuti nel terzo trimestre dell’anno. Oltre al progetto con Massimo Bottura, Ferrari ha siglato anche un accordo di lungo termine con il Gruppo Giorgio Armani. Nei piani della Rossa di Maranello c’è l’obiettivo di catturare più valore attraverso la diversificazione e le alleanze con i grandi marchi italiani.

Il primo passo di questa nuova era Ferrari è rappresentato dal ristorante che verrà aperto con Massimo Bottura alla guida. Lo chef tre stelle Michelin rileverà la gestione dello storico ‘Cavallino’ di Maranello, locale di proprietà della Ferrari che si trova a due passi dall’ingresso dell’azienda. La nuova gestione aprirà i battenti entro la fine del 2020.

Prenderà vita un matrimonio, quello tra Bottura e il Cavallino Rampante, ideato anni fa insieme con Sergio Marchionne e John Elkann, con la voglia di sviluppare marketing territoriale facendo dialogare tra loro le eccellenze dell’Italia.

Massimo Bottura ha già rivelato il suo sogno: vedere i dipendente Ferrari festeggiare i più bei giorni della vita al ristorante ‘Cavallino’. Il locale, inoltre, offrirà un grande servizio alle centinaia di migliaia di turisti stranieri che ogni anno visitano il Museo Ferrari. Allo chef il compito di valorizzare ulteriormente lo storico menù del ristorante preferito da Enzo Ferrari che aveva una sua stanza riservata all’interno del locale, dove era solito elaborare le strategie insieme ai suoi uomini fidati davanti ad un piatto di tagliatelle e filetti.