Barcolana 2018, a Trieste la più grande regata del mondo

Dal 5 al 14 ottobre 2018 la regata più attesa dell'anno con oltre 2.000 imbarcazioni pronte a navigare il mare di Trieste

Barcolana 2018, a Trieste la più grande regata del mondo

Non una semplice regata, ma molto di più. La Barcolana di Trieste è uno degli eventi più attesi dagli amanti del mare e delle barche a vela. L’appuntamento, quest’anno, è fissato dal 5 al 14 ottobre.

La regata nasce nel 1969 quando 51 barche a vela si radunarono sfruttando una giornata di vento da Sud. La prima edizione di una delle regate più famose al mondo era aperta a tutti, con regole semplici e animata da un forte e profondo entusiasmo. Le condizioni per poter partecipare sono semplicissime: possedere una barca a vela e aver voglia di condividere la passione per il mare con altre decine di appassionati, regole che valgono tutt’oggi e fanno dell’appuntamento che copre il mare di Trieste di una folta schiera di vele, uno dei più attesi di sempre.

Gli eventi che ruoteranno attorno alla cinquantesima edizione sono tantissimi, più di 300, sia in mare che sulla terraferma. Parola d’ordine della nuova edizione è “coinvolgere“. “La vela è e deve essere per tutti – sostiene Mitja Gialuz – presidente della SVBG – così come il mare, ed è da questi presupposti che partono i festeggiamenti per celebrare la vela e far conoscere la bellezza del mare anche a quelle persone che non hanno avuto la fortuna di farsi coinvolgere prima dai flutti marini. ”

Non solo vela, gli eventi organizzati durante i 10 giorni di festa comprendono anche attività ludiche, artistiche, culturali, sociali ed educative, tutte accomunate dal tema del mare. La regata dei record, quella che riempie di candidi triangoli il mare di Trieste, si svolgerà il 14 ottobre e la presenza già confermata di numerosi velisti da tutto il mondo.

Il campo di regata è il consueto: 13 miglia con partenza nello specchio acqueo tra Barcola e Miramare e arrivo previsto presso piazza dell’Unità. A disegnare la linea di partenza sarà chiamata la Pattuglia Acrobatica dell’Aeronautica Militare: disegnerà nel cielo il tricolore che farà da nastro di partenza per le oltre 2.000 imbarcazioni previste per l’evento.