Anziani soli in città ad agosto, iniziative e strutture di supporto

Per gli anziani e i disabili il mese di agosto può diventare un problema perché molte associazioni chiudono: ecco alcune iniziative per aiutarli in tutta Italia

centri anziani in agostoPer gli anziani soli il mese di agosto in città può diventare un problema, perché a causa delle chiusure per le vacanze, le associazioni che li aiutano per le normali faccende quotidiane possono essere chiuse.

Le nostre città infatti si svuotano, le principali aziende chiudono i battenti e gli anziani vengono lasciati da soli. Per fortuna, poiché l’invecchiamento della nostra società è diventato un dato di fatto, sono tante le amministrazioni comunali che organizzano iniziative e gruppi di aiuto e di sostegno.

Nella nostra veloce rassegna iniziamo dal comune di Monza che per i suoi cittadini più anziani ha organizzato un servizio gratuito di pasti a domicilio per i mesi di luglio e agosto, non solo nei giorni feriali ma anche il sabato, la domenica e nei festivi.

Inoltre gli anziani e i disabili troveranno aperti tutti i centri diurni e, per il periodo estivo, il Comune distribuirà alle persone con reddito basso dei voucher per il pagamento di questi servizi. Gli anziani inoltre potranno usufruire gratuitamente della piscina comunale.

Poco distante, a Milano, le persone anziane potranno avvalersi dei servizi della cooperativa Auser che già si preoccupa durante l’anno di assistere a domicilio chi ne ha bisogno; anche i centri di incontro resteranno aperti.

Segnaliamo i particolare l’iniziativa Muovo, servizio innovativo che, per tutto il mese di agosto, dal lunedì al venerdì, assisterà anziani e disabili per le loro necessità e incombenze: per esempio fare la spesa o recarsi a effettuare le visite mediche.

Questa estate sarà anche attivo un servizio di trasporto, su prenotazione telefonica, che accompagnerà le persone anziane nei principali ipermercati. Questi servizi sono a pagamento ma coloro che si trovano in difficoltà economiche possono richiedere di ricevere assistenza gratuita.

Per gli anziani che desiderano spostarsi in località più attrezzate esistono in tutta Italia hotel e residence che offrono pacchetti speciali per la terza età, con strutture adeguatamente attrezzate anche per coloro che hanno difficoltà di deambulazione.

In molti comuni e parrocchie si organizzano colonie estive per accompagnare gli anziani in montagna, vicino ai laghi, in luoghi di tranquillità e serenità.

In questi casi conviene informarsi direttamente nella propria parrocchia, oppure sui siti web dei comuni, per esempio tutte le città principali, come Roma, Napoli, Firenze e Bologna, hanno sezioni specifiche per assistere gli anziani offrendo loro informazioni e sostegno online e telefonico.

Tra le iniziative più interessanti e originali va citata per esempio la casa di cura temporanea gestita dalla cooperativa Abbracci a Forlì. In questa struttura infatti è possibile far soggiornare gli anziani pagando una retta calcolata in base al reddito, dimostrando il bisogno di assistenza e la mancanza di alternative nel periodo.

Tra le iniziative presenti praticamente su tutto il territorio, da Catania a Lecce fino a Trieste e Torino, ci sono i soggiorni diurni, dove le persone anziane vengono accompagnate la mattina, trascorrendo l’intera giornata in compagnia e assistiti, per poi essere riaccompagnati a casa la sera.

Il servizio è normalmente a pagamento ma esistono agevolazioni ed esenzioni in caso di dimostrata difficoltà economica. Esiste infine anche il servizio di gestione dei medicinali, con volontari che aiutano gli anziani somministrando loro, durante la giornata, le medicine prescritte alle persone più fragili che hanno problemi di memoria.

Pubblica un commento