Altamura dedica un museo al suo pane

Tutte le informazioni e gli orari d'apertura del museo del Pane di Altamura di Vito Forte in Puglia

Altamura dedica un museo al suo pane

Altamura ha deciso di dedicare un museo al suo pane, a un anno di distanza dalla Casa del Pane inaugurata a Pompu in Sardegna.

La località della Murgia in provincia di Bari, oltre che per le lenticchie con marchio IGP, è famosa in Italia e nel mondo per la sua caratteristica pagnotta di grano duro dalla particolare forma a cuore, che nel 2003 ha ottenuto il marchio Dop. Il pane di Altamura è realizzato con preziosa semola rimacinata di grano duro e esclusivamente con lievito madre.

Uno dei principali protagonisti della tradizione della panificazione a Altamura è Vito Forte, che ha iniziato a lavorare in questo campo, da garzone di bottega in uno dei forni più antichi della città (risalente al Trecento), nel lontano 1956. Oggi, la Oropan di Vito Forte è un’azienda affermata in grado di produrre ben 600 quintali di pane al giorno e di fornire lavoro a circa 130 dipendenti.

Per diffondere e valorizzare la cultura del pane di Altamura, proprio Vito Forte ha deciso di allestire negli spazi dell’antico forno medievale da lui acquistato all’età di 19 anni un vero e proprio museo, in cui sono conservati strumenti di lavoro antichi e reperti di utensileria.

Questo particolare museo si propone come “un viaggio nel tempo tra le tradizioni del passato e una dimensione museale moderna”. Documentari, interviste sul tema e altre tecnologie multimediali coinvolgono i visitatori nell’esperienza senza che la dimensione storica del luogo venga in qualche modo disturbata.

Il museo del pane di Altamura, situato in via Onorato Candiota, è aperto dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18 tutti i giorni della settimana, tranne il lunedì.

Di questa iniziativa, inaugurata lo scorso 17 maggio, il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia ha detto: “Riscopriamo la centralità del lavoro attraverso il pane. Il pane è fondamentale e, allora, dobbiamo rivolgere un applauso a un bambino di 11 anni, un garzone che aveva voglia di fare, Vito Forte”.

Il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia ha poi aggiunto: “A volte, chi vede un’azienda di successo pensa che sia tutta magia. Invece dietro c’è una storia di famiglia, di collaboratori, di persone, di sacrifici e di impegno”.