Vibo Valentia è la Capitale Italiana del Libro 2021

Vibo Valentia è stata proclamata all'unanimità Capitale Italiana del Libro 2021: l'annuncio del ministro della Cultura Franceschini e le reazioni

Vibo Valentia

La Capitale Italiana del Libro per il 2021 è la città di Vibo Valentia. La proclamazione, annunciata in diretta zoom dal ministro della Cultura Dario Franceschini, è avvenuta all’unanimità al termine di una selezione condotta da una giuria di esperti presieduta da Romano Montroni.

Vibo Valentia Capitale del Libro: le motivazioni

La commissione presieduta da Romano Montroni e composta da Valentina Alfery, Pierangelo Cappello, Gerardo Casale e Fulvia Toscano ha scelto all’unanimità Vibo Valentia “Capitale italiana del Libro per il 2021” per le seguenti motivazioni: “La città prescelta si è distinta per la qualità delle iniziative presentate, esposte con una chiarezza in cui si fondono rigore ed entusiasmo. “L’idea di base”, come scritto nell’introduzione al progetto vincitore, “è di far entrare prepotentemente il libro nella vita delle persone”.

La giuria ha deciso di premiare “il programma che più degli altri sembra efficace per diffondere e promuovere i libri e la lettura”.

Vibo Valentia Capitale del Libro: il commento di Franceschini

Questo è il commento del ministro della Cultura Dario Franceschini sulla proclamazione di Vibo Valentia come nuova Capitale Italiana del Libro: “Una bellissima competizione: 23 città, 6 finaliste, una vincitrice. Tutti insieme per sostenere il libro e la lettura. Dopo Chiari e Vibo Valentia, seguiranno per tanti e tanti anni altre città. La Capitale del libro nasce dall’esperienza molto importante della Capitale italiana della Cultura che ha mostrato nelle diverse edizioni la capacità della cultura di mettere in moto meccanismi virtuosi”.

Vibo Valentia Capitale del Libro 2021: il commento del sindaco

Il sindaco di Vibo Valentia Maria Limardo ha commentato con un video la proclamazione della città della Calabria come “Capitale Italiana del Libro 2021”: “Per il riscatto della nostra comunità, per portarlo avanti, perché la mia città è sempre stata considerata ultima in tutte le graduatorie e noi vogliamo essere orgogliosamente i primi o comunque concorrere orgogliosamente a testa alta, in Italia e nel mondo, perché la città di Vibo Valentia è una città bella, ricca, piena di patrimonio, piena di straordinaria bellezza, ma soprattutto Vibo Valentia è fatta di tanta bella gente, gente che legge, gente che scrive, gente che sa, che ha la consapevolezza e ha alto il profilo identitario e il senso dell’appartenenza al luogo e noi siamo assolutamente certi che con questo incoronamento la mia città sarà veramente portata per una volta agli onori della cronaca quella bella, quella che si distingue e che va avanti e io sinceramente ringrazio davvero di cuore”